×

Il Commissario Arcuri: entro fine marzo 6 milioni di persone vaccinate in Italia

Secondo il Commissario Arcuri se l’EMA autorizzerà altri due vaccini, tutti gli italiani che lo vorranno saranno vaccinati entro la fine del 2021. contin

Commissario Arcuri

Ospite della trasmissione Mezz’ora in Più su Rai Tre, rispondendo alle domande di Lucia Annunziata, il Commissario Domenico Arcuri sottolinea il buon andamento della campagna vaccinale in Italia ma avverte: non possiamo abbassare la guardia.

Il Commissario Arcuri: vediamo la luce

Durante il suo intervento nella trasmissione di Lucia Annunziata, il Commissario Straordinario all’emergenza Domenico Arcuri, ha rivendicato il buon andamento del piano vaccinale nel nostro paese:

“Siamo semplicemente il Paese leader in Europa per dosi somministrate. Fino alla fine del 2020 noi guardavamo il numero dei contagiati e dei deceduti. Ora possiamo guardare anche quello dei vaccinati. Prima c’era solo il buio, ora anche la luce”.

“Entro fine marzo 6 milioni vaccinati”

Ovviamente, più salirà il numero dei vaccinati e più si innalzerà una barriera che rallenterà i contagi, la velocità in questo contesto rappresenta una variabile fondamentale:

“Entro la fine di marzo saranno vaccinati 6 milioni di italiani”assicura il Commissario, ” i contratti aggiuntivi sottoscritti dall’Ue con Pfizer e Moderna consentiranno “di raggiungere quel numero di vaccinati”.

“Tutti gli italiani vaccinati entro autunno 2021”

La sfida è quella di vaccinare tutti gli italiani che lo vorranno, entro il prossimo autunno:

“Se verranno autorizzati almeno due degli altri 4 vaccini, Astrazeneca e quello Johnson & Johnson, riusciremmo a raggiungere l’obiettivo che ci siamo posti”.

Non abbassare la guardia

Fino a quel momento però sarà fondamentale non abbassare la guardia e seguire tutte le regole per la prevenzione del virus che ormai fanno parte della nostra quotidianità anche perchè come spiega Arcuri:

” l’epidemia non è fuori controllo ma ha ripreso la sua recrudescenza in Francia, Spagna, Uk e anche in Germania”.

Contents.media
Ultima ora