×

Covid, Campania: militari americani ricevono il vaccino Moderna

La prima fornitura di vaccino Moderna è arrivata in Italia ed è stata destinata ai militari americani della USNH, che risiedono in Campania.

Militari americani in Campania

In Europa, la distribuzione del vaccino Moderna non è ancora stata avviata in modo ufficiale. Tuttavia, in Italia, sono state consegnate alcune dosi del farmaco da somministrare ai militari americani presenti in Campania.

Campania, vaccino Moderna per i militari americani

La campagna vaccinale promossa dalla Naval Support Activity, evento notevolmente pubblicizzato negli Stati Uniti d’America e anche sugli account social degli americani che attualmente risiedono in Campania, è stata resa effettiva a partire da venerdì 8 gennaio.

In quella data, infatti, la prima spedizione del vaccino Moderna è stata consegnata all’Ospedale Navale degli Stati Uniti (USNH), situato a Gricignano d’Aversa. Il prodotto, approvato dalla Food and Drug alla fine di dicembre e sviluppato dalla casa farmaceutica statunitense Moderna in collaborazione con il National Institutes of Health, è stato inoculato ai militari poco dopo la ricezione della fornitura.

Le testimoniante fornite dai militari americani

Il comandante dell’USNH di Napoli, il capitano Chad McKenzie, ha commentato l’inizio della campagna vaccinale con le seguenti parole: «Questa è la luce alla fine del tunnel. La pandemia ha colpito tutte le nostre vite e sono immensamente orgoglioso del lavoro svolto dal nostro team sanitario. Ora passiamo da una posizione difensiva e prendiamo l’iniziativa per riportare le nostre vite alla normalità. Lo stavamo pianificando e siamo pronti per iniziare in sicurezza il lancio della vaccinazione».

Il primo militare ad aver ricevuto la prima inoculazione di vaccino è stato Leslie Arnold, impiegato presso il pronto soccorso dell’USNH. A proposito del suo primato nell’iniziativa a sostegno del vaccino, Arnold ha affermato: «È emozionante avere finalmente il vaccino. Abbiamo lavorato tutti molto duramente per mantenere noi stessi e i nostri pazienti al sicuro durante la pandemia. Non è sempre stato facile, ma essere immunizzati ci avvicina al ritorno alla normalità».

L’ufficiale comandante della Naval Support Activity (NSA) di Napoli, il capitano James Stewart, invece, ha dichiarato: «Sebbene questa vaccinazione sia un grande passo avanti per porre fine a questa pandemia, non siamo ancora fuori pericolo. Se continuiamo a seguire tutte le misure contro il Covid-19, lavaggio frequente delle mani, mascherina e distanziamento, siamo responsabili e manteniamo la nostra vigilanza anche durante il processo di vaccinazione. Sono fiducioso che insieme potremo sconfiggere questo virus».

Contents.media
Ultima ora