×

Twitter limita l’account a Libero, Salvini: “Solidarietà contro ogni tipo di censura”

Twitter ha limitato in modo parziale la pagina di Twitter di Libero. Libero ha fatto sapere: “Sono state eseguite attività sospette”.

Twitter limita account Libero
Twitter limita account Libero

Dopo aver bloccato in modo permanente l’account di Donald Trump, Twitter ha posto una limitazione seppur parziale del noto quotidiano italiano “Libero”. Stando a quanto riportato dallo stesso quotidiano non ci sarebbe alcuna ragione che avrebbe portato ad una simile decisione.

Scrive Libero: “Twitter sta insomma limitando la diffusione dei nostri cinguettii e ci sta impedendo di farne di nuovi. Ancora non ci è chiara la ragione: basta consultare il nostro feed per rendersi conto che, ragionevolmente, non c’è alcun contenuto che violi gli standard della comunità”. Libero inoltre su Facebook ha evidenziato di come non a loro non sarà permesso cinguettare. Ad ogni modo Libero ha provveduto a far sapere che indagherà su quanto successo.

account twitter libero limitato

Le parole di Salvini e Meloni

Tramite Twitter, il leader della Lega Matteo Salvini ha espresso “solidarietà a Libero, contro ogni tipo di censura”.

Contro la decisione del social network si è espressa anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che, parafrasando Voltaire, scrive: “Non sono d’accordo con quello che dici e combatterò fino a farti sparire perché tu non possa dirlo”.

Twitter limita account di Libero

L’account di Twitter di Libero è stato limitato temporalmente. A dare l’annuncio lo stesso quotidiano che ha provveduto su Facebook a spiegare per quanto possibile i contorni della vicenda. Uno dei primi elementi che Libero mette in evidenza come non siano note le motivazioni del social network precisando come nessun loro contenuto violi le norme della comunità.

“Basta consultare il nostro feed per rendersi conto che, ragionevolmente, non c’è alcun contenuto che vìoli gli standard della comunità… Si ricorda che simili limitazioni possono scattare in seguito anche a un numero di segnalazioni del nostro account da parte di singoli individui: in questi casi il blocco – se ingiustificato, come sembra essere in questo caso – è molto limitato nel tempo”, scrive il quotidiano.

Fontana: “Libertà di stampa non negoziabile”

A commentare la notizia su Facebook anche il Governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana che citando una nota frase di Thomas Jefferson evidenziando come la libertà di stampa non sia negoziabile. “La libertà di manifestare il proprio pensiero e la libertà di stampa sono valori non negoziabili e che mai, in uno stato democratico e di diritto, possono essere messi in discussione”.

Ha poi aggiunto: “Sicuramente i fatti di cronaca di questi ultimi giorni riaccendono in maniera forte il tema delle libertà digitali e il ruolo di editori delle aziende che gestiscono i social network. Una nuova sfida per il diritto, una nuova tutela per le libertà individuali. Esprimo la mia personale vicinanza al Direttore Pietro Senaldi, al fondatore Vittorio Feltri e a tutti i giornalisti di Libero”.

Contents.media
Ultima ora