×

Oristano, bar aperti per protesta

Ad Oristano i bar sono rimasti aperti oltre le 18 in segno di protesta, aderendo al movimento #ioapro1501.

bar aperti oristano
bar aperti oristano

In virtù della manifestazioni di protesta verificatesi in tutta Italia, nella giornata di venrdì 15 gennaio 2021 anche ad Oristano i bar sono rimasti aperti fino a tardi. Le forze dell’Ordine hanno effettuato controlli su tutto il territorio sardo.

Inevitabili le cospicue sanzioni per i proprietari e per i clienti che hanno aderito alla protesta di categoria.

Bar aperti ad Oristano: la protesta

Sulla scia del notto #IOAPRO1501, anche ad Oristano i bar sono rimasti aperti fino a tardi per protesta. In citta le Fiamme Gialle hanno sanzionato il bar del quartiere Sant’Efisio, oltre a una ventina di clienti presenti nel locale.

Stessa sorte è toccata ad un bar in via De Castro, dove la polizia ha sorpreso in flagranza di reato una decina di clienti e i proprietari del locale aperti olttre le 18.

Inevitabili le ingenti sanzioni in entrambi in casi.

Per tutta il giorno le forze dell’ordine hanno perlustrato e i locali delle province limitrofe, e anche in questo caso sono scattate pesanti sanzioni pecunarie per baristi e ristoratori che hanno tenuto aperti in locali per protesta.

Campagna fallimentare

Nonostante le proteste, a livello nazionale non ha decollato come sperato dalle categorie in causa la campagna #ioapro. Le principali associazioni come Confcommercio e Confesercenti non hanno appoggiato le iniziative, così si contano poche e sparse adesioni su tutto il territorio.

Per esempio a Verona solo una decina di ristoratori ha aperto il locale ai clienti, mentre a Foggia nel pomeriggio una cinquantina tra ristoratori e baristi hanno aderito ad un flashmob di pochi minuti.

Numeri che sono lontani parenti di quelli previsti nelle ultime settimane dagli organizattori che parlavano di 20-30 mila adesioni. Questa volta però la rassegnazione e la paura di incorrere in sanzioni ancor più salate da pagare ha decisamente influito.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora