×

Galli: “La variante brasiliana del Covid mi preoccupa, giusto stop ai voli”

Il ceppo brasiliano del Covid-19 sta causando gravi problemi nel mondo: Massimo Galli teme il peggio.

galli

La variante del Covid-19 proveniente dal Brasile potrebbe mettere a rischio la lotta della popolazione contro il virus. Il ceppo, infatti, è forte e capace di infettare anche coloro che sono già guariti. È per questa ragione che il Governo ha indetto lo stop ai voli.

A parlare degli effetti che una indesiderata diffusione di essa può avere è stato l’infettivologo Massimo Galli.

Galli sulla variante brasiliana

È una variante bella tosta, che ci tocca studiare e studiare parecchio. E chiudere i voli dal Brasile è stata una decisione necessaria e sacrosanta, ha detto Massimo Galli. “La variante brasiliana, che ha fatto già chiudere l’Inghilterra, è una cosa pesante purtroppo. Quello che è capitato a Manaus mette la pietra tombale sulla strategia di chi ha in mente di far circolare il virus indisturbato per arrivare a un’immunità di gregge a furia di infezioni”.

L’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, inoltre, ha spiegato nei dettagli cosa è accaduto in Brasile: “Lasciando girare il virus come gli pare, si è avuta sì una percentuale importante di gente che si è infettata e quindi immunizzata, ma non importante abbastanza per creare una vera barriera. E’ successo quindi che il virus ha sviluppato la mutazione giusta per tornare a essere in grado di colpire non solo quelli che non aveva ancora infettato, ma in qualche caso a quanto pare anche quelli che si erano già ammalati.

E’ un elemento di notevole preoccupazione“, ha sottolineato.

I rischi per il vaccino

Il rischio, adesso, è che i vaccini contro il Covid-19 che attualmente si stanno somministrando alla popolazione possano non essere efficaci sul ceppo brasiliano. “Non lo sappiamo ancora”, ha detto Galli. “La mutazione 501 alla fine pare di no, ma la 484k, che in un ceppo brasiliano si associa alla 501y, non sappiamo ancora se il vaccino la prende o non la prende e credo che verificarlo sarà il primo lavoro che faranno alla Pfizer. Le mutazioni virali emergono casualmente ma se sono vantaggiose, la ‘prole’ del primo virus in cui compare la mantiene”.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lucio Caratozzolo
17 Gennaio 2021 12:26

Ecco appunto. Vattene in Brasile a ballare la samba


Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora