×

Messina, uomo si finge operaio e violenta una donna: arrestato

L'uomo si sarebbe finto operaio per riuscire a introdursi all'interno dell'abitazione per abusare della donna, Infine l'avrebbe fotografata nuda.

messina-si-finge-operaio-violenta-donna
messina-si-finge-operaio-violenta-donna

A Messina un uomo di 47 anni si finge operaio per entrare in casa e violenta una donna. Dopo mesi di indagini è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e violazione di domicilio.

Messina, si finge operaio e violenta donna

Si è spacciato per un operaio edile che faceva lavori dentro un palazzo nella città dello Stretto e con questa scusa è riuscito a entrare nell’appartamento di una giovane donna, sola in casa. A quel punto avrebbe abusato sessualmente di lei e alla fine l’avrebbe anche fotografata nuda contro il suo consenso. In seguito ad alcuni mesi di indagini, l’uomo quarantasettenne è stato arrestato dalla Questura di Messina.

Il Giudice per le indagini preliminari ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

La vittima abusata pare sia una giovane donna affetta da deficit psichici che durante la giornata della violenza si sarebbe trovata sola in casa. I fatti sarebbero accaduti lo scorso giugno e l’uomo si sarebbe avvicinato all’abitazione proprio con l’intento di entrare in casa e abusare della donna. Con molta probabilità l’uomo era a conoscenza dei disturbi psichici della vittima, motivo per cui ha atteso che il genitore fosse assente per introdursi in casa.

Si sarebbe finto operaio edile per riuscire a farsi aprire dalla donna. Secondo le indagini l’uomo lavorava davvero come operaio ma solo occasionalmente e per questo motivo era stato invitato dai colleghi ad avvertire gli abitanti della palazzina sui possibili disagi che si sarebbero potuti venire a creare durante i lavori. Con questa scusa si sarebbe quindi introdotto nell’abitazione della giovane abusando di lei sessualmente.

L’arresto è stato disposto anche a seguito di ulteriori accertamenti svolti sul cellulare del 47enne all’interno del quale erano visibili alcune foto che ritraevano la vittima nuda. Il fatto ha dunque confermato l’accaduto ed è stato immediatamente disposto l’arresto. L’uomo adesso andrà a processo con l’accusa di violenza sessuale e violazione di domicilio.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora