×

Covid, Pietro Mascolo: morto il ‘Re del panuozzo di Gragnano’

Pietro Mascolo, noto in Campania e non solo come il ‘Re del panuozzo di Gragnano’, è morto a 68 anni dopo essere risultato positivo al Covid.

Re del panuozzo di Gragnano

Il 68enne Pietro Mascolo, conosciuto come il ‘Re del panuozzo di Gragnano’, è deceduto all’ospedale Cotugno di Napoli a causa del coronavirus.

Pietro Mascolo, morto il ‘Re del panuozzo di Gragnano’

Pietro Mascolo era ricoverato presso il reparto di malattie infettive all’ospedale Cotugno di Napoli, in Campania.

L’uomo era risultato positivo al Covid nelle scorse settimane, presentando sintomatologie evidenti indotte dall’infezione virale. Le condizioni del 68enne, giorno dopo giorno, si sono aggravate a tal punto da causarne la morte.

La famiglia Mascolo vive il tragico e inaspettato lutto, avvenuto a poca distanza da un’altra prematura scomparsa. Tra anni fa, infatti, la famiglia ha dovuto affrontare il dolore per la perdita improvvisa di Ciro Mascolo, figlio 40enne di Pietro, annientato da un aneurisma.

Il ricordo di Fiorenzo Mascolo, figlio del ‘Re’

Il ‘Re del panuozzo di Gragnano’, particolarmente famoso per i suoi prodotti gastronomici non solo in Campania ma anche al di fuori dei territori regionali, è stato ricordato dal figlio Fiorenzo tramite un post pubblicato su Facebook: «Mi hai donato il tuo stessa carattere forte, fiero, che non lascia trasparire le emozioni, ma nasconde un cuore grande».

Il post è corredato da una foto in cui l’uomo appare circondato dall’affetto di figli e nipoti: «Ti piaceva averci tutti intono – scrive il figlio Fiorenzo – in ogni occasione. Adesso vai: sei con Ciro, quel pezzo del tuo cuore che il destino ti ha strappato troppo presto. Da quel giorno sei cambiato, ti eri chiuso, non eri più lo stesso. Solo tu conoscevi il dolore che ti portavi dentro… eppure non hai trascurato il tuo ruolo di padre e di nonno.

Adesso vai, sei con Ciro. Nessuno te lo potrà più togliere, resterete insieme per sempre. Dai un forte abbraccio da parte mio a Ciro e Laura. Buon viaggio papà».

Contents.media
Ultima ora