×

Covid, resta per mesi lontana dalla famiglia: tenta suicidio per disperazione

Condividi su Facebook

Una ventottenne di Pavia ha tentato il suicidio: era stanca di stare lontana dalla sua famiglia a causa delle limitazioni anti-Covid.

Suicidio polizia

Le serrate norme per evitare la diffusione del Covid-19 in Italia hanno messo in seria difficoltà psico-fisica una ventottenne, che vive a Pavia per lavoro. Per mesi la ragazza è stata lontana dalla sua famiglia, ma ad un certo punto non ha più sopportato la solitudine.

È per questa ragione che ha deciso di tentare il suicidio. Gli agenti delle forze dell’ordine sono riusciti a salvarla, con la speranza che possa presto ricongiungersi con i suoi cari.

Il tentativo di suicidio

Il tentativo di suicidio della ventottenne, originaria di Palermo ma residente a Pavia per lavoro, è avvenuto la sera di sabato 23 gennaio. L’insegnante ha tentato di lanciarsi dalla finestra della sua abitazione, situata al terzo piano di un condominio.

Ad allertare le forze dell’ordine una vicina di casa. La donna è riuscita a ritardare l’estremo gesto, parlandole, per il tempo necessario all’arrivo dei soccorsi.

I vigili del fuoco e i militari hanno fatto irruzione nell’appartamento, sfondando la porta, e hanno salvato la giovane quando era già con un piede oltre il davanzale. La ventottenne è stata sottoposta alle cure degli operatori sanitari del 118 e successivamente trasportata al Policlinico San Matteo.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora