×

Focolaio Covid-19 in Rsa, nei giorni precedenti festa per il vaccino

Si tratta di persone al momento asintomatiche.

Anziani

Un focolaio è scoppiato all’interno della residenza sanitaria assistenziale Casa Caterina di Adelfia, in provincia di Bari. Sono attualmente 13 anziani positivi al Covid-19 e 15 gli operatori sanitari: si tratta di 28 soggetti al momento asintomatici. La situazione è monitorata costantemente dal personale sanitario.

Covid-19 in Rsa, la situazione

Il personale si trova in quarantena, gli altri ospiti sono stati invece trasferiti presso un’altra zona della struttura pugliese. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno lo scorso 15 gennaio operatori e ospiti avrebbero festeggiato la prima dose di vaccino con musica e balli. Questa situazione sarebbe quindi la causa della diffusione del contagio e quindi del focolaio. Il direttore della Casa Caterina di Adelfia ha commentato agli organi d’informazione che “il vaccino non ha niente a che vedere con i contagi”.

Le residenze assistenziali sanitarie, non in tutti i casi, sono state colpite anche dal contagio da Covid-19. In una struttura a Gangi, in provincia di Palermo, la diffusione del contagio è stata veramente alta. Oltre 50 gli anziani positivi al Coronavirus. Una ventina i contagi anche a Urbino: disposta la chiusura di due reparti dell’ospedale per isolare chi ha contratto il virus.

Il commento

Maria Chironna, responsabile del laboratorio di epidemiologia molecolare del Policlinico di Bari, ha voluto precisare alcune cose in merito al contagio che si è diffuso nella struttura per anziani di Adelfia.

“Non c’è alcun nesso tra la vaccinazione anti-Covid e le infezioni di operatori sanitari o anziani delle rsa che hanno ricevuto la prima dose”.

Contents.media
Ultima ora