×

Medico arrestato a Brescia: avrebbe causato la morte di 2 pazienti Covid

Avrebbe somministrato farmaci a due pazienti Covid causandone la morte: è l'accusa rivolta ad un medico arrestato a Brescia.

Medico arrestato a Brescia

Un medico del Pronto Soccorso di un ospedale in provincia di Brescia è stato arrestato con l’accusa di omicidio. La Procura locale, che sta indagando sul suo operato, ritiene possa aver volontariamente somministrato dei farmaci ad alcuni pazienti con coronavirus provocando la morte di due di essi.

Medico arrestato a Brescia

I fatti risalirebbero a marzo 2020, durante la prima fase della pandemia in Italia. L’indagine è scattata dopo che i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità avevano raccolto indicazioni sul fatto che alcuni decessi avvenuti nel nosocomio potessero essere stati causati intenzionalmente dal medico. Coordinandosi con la Procura, hanno quindi analizzato le cartelle cliniche di molti dei pazienti Covid che avevano fatto ingresso nella struttura e che erano morti.

In particolare hanno notato che alcuni di essi avevano subito un repentino e ingiustificabile aggravamento delle proprie condizioni di salute. Cosa che li ha spinti ad analizzare tre salme e scoprire che all’interno dei tessuti di uno di loro fossero presenti tracce di un farmaco anestetico usato, solitamente, per le intubazioni. Un medicinale che, se usato con dosaggi sproporzionati, può condurre ad una depressione respiratoria e alla morte. E soprattutto di cui non vi è traccia nelle cartelle cliniche del paziente.

Per questo la magistratura ha ipotizzato che il medico abbia indotto il decesso. E sta pensando di formulare anche l’accusa per il reato di falso in atto pubblico.

Di qui la disposizione, da parte del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brescia che ha accolto la richiesta della Procura, di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Contents.media
Ultima ora