×

Anziani morti per Covid in Rsa a Grugliasco: indagate 3 suore

Diverse le accuse a loro carico.

Anziani morti di Covid in una Rsa di Grugliasco

Tantissimi anziani sono morti per Covid-19 in una Rsa di Grugliasco nel periodo di marzo-aprile 2020 ed è per questo che le indagini hanno certato di fare luce sull’accaduto. Attualmente sono tre le suore accusate per i decessi. I periti hanno analizzato le modalità con cui si è operato all’interno della struttura in provincia di Torino per frenare il contagio da Coronavirus.

Le accuse vanno da epidemia a omicidio colposo in cooperazione.

Grugliasco, situazione Covid in una Rsa

Le suore indagate fanno parte della Congregazione delle figlie della carità di San Vincenzo. Nello specifico si tratta della direttrice sanitaria e anche quella amministrativa al momento della prima fase dell’emergenza sanitaria. Nel giro di poco tempo sono morte 9 persone per Covid, ma i numeri potrebbero essere più alti: i nove decessi riguardano persone che sono state sottoposte al tampone.

Gli anziani morti sarebbero secondo la Procura di Torino oltre 40.

La Procura ha parlato di una grave carenza di dispositivi di sicurezza e protezione. Soltanto a metà marzo nella Rsa di Grugliasco sarebbero partiti gli ordini per acquistare le mascherine. Alcune documentazioni sarebbero state compilate in ritardo, per non parlare della possibile vicinanza tra contagiati e negativi al virus: il non rispetto del distanziamento è un altro aspetto su cui puntano le indagini.

Pericolo contagi

Purtroppo le residenze assistenziali sanitarie sono da tempo al centro della cronaca. Di recente a Grottaferrata è scoppiato un focolaio: al momento ci sono anche quattro vittime e almeno 40 positivi. Sono oltre 120 i positivi al Covid e 17 i morti registrati in una residenza di Como.

Contents.media
Ultima ora