×

Coronavirus, Iss: “Lenta decrescita dei contagi, RT sotto 1”

Lenta decrescita dei contagi da coronavirus in Italia, i dati del monitoraggio dell'Iss lo confermano.

Coronavirus Iss Lenta decrescita dei contagi

Il monitoraggio settimanale sull’emergenza coronavirus dell’Iss ha mostrato dei leggeri miglioramenti. Nello specifico, stando alle parole del direttore dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, ci sarebbe “una decrescita lenta” dei contagi e dei casi che necessitano “di ricovero e terapie intensive”.

La curva in Italia – prosegue Brusaferro – è sostanzialmente stabile. Il nostro paese si colloca al margine più basso tra gli altri paesi europei”.

Coronavirus, Iss: “Lenta decrescita dei contagi”

Importante guardare poi anche all’Rt, un indicatore molto significativo anche per poter valutare il colore, e dunque il rischio, di ogni diverso territorio. L’Rt , dice Brusaferro, “questa settimana, a livello nazionale è sotto l’1, è pari a 0,84, e questo è un dato sicuramente positivo.

Il Molise è un po’ fuori ma sappiamo che Rt in Regioni piccole ha uno scostamento alto”. Migliora anche la situazione delle terapie intensive.

Dello stesso parere di Brusaferro anche Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministro della Salute. “La situazione – sottolinea – è migliorata. Incidenza e Rt in lieve calo ci dicono che la tendenza in questo momento è positiva. Ma l’incidenza è tuttavia ancora elevata e resto alto il numero dei morti.

Quindi le misure prese hanno funzionato anche se si fatica ad abbattere molto l’incidenza di nuovi casi, in un quadro in cui il virus in Ue circola molto e ci sono varie varianti”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora