×

Bologna: maestra picchia i bambini, ma per il gip non c’è dolo

Maestra picchia i bambini in un asilo di Bologna, ma non ci sarebbe dolo nelle sua gesta.

Bologna maestra picchia i bambini

Una maestra di Bologna è accusata di aver picchiato i bambini delle sue classi dell’infanzia. Nella specifico, dalle telecamere installate nell’asilo dopo alcune segnalazioni arrivate dai genitori, si è appreso che l’insegnante utilizzava dei metodi di mantenimento dell’ordine molto rigidi e spesso violenti.

Un calcio al braccio penzoloni di un bambino nel tentativo di rimetterlo in riga, uno schiaffo sulla nuda ad un altro e toni alti per rimettere sull’attenti gli alunni. Le forze dell’ordine hanno disposto l’arresto, ma secondo il gip il reato non si configura.

Bologna, maestra picchia i bambini

Nello specifico il giudice per le indagini preliminari riconosce l’episodio e convalida l’arresto, ma, rispetto all’accusa, ritiene che il reato “non si configuri”.

Per l’insegnante è stata quindi rigettata la misura degli arresti domiciliari e dell’interdizione alla professione. Secondo gli elementi giunti fin qui nelle mani del gip sarebbero 3 gli episodi ripresi dalle telecamere che possono essere considerati punitivi, mentre tutti gli altri vengono interpretati soltanto come rimproveri duri e fermi. Altri atteggiamenti della maestra sarebbero stati poi catalogati come “modi di imporre la posizione corretta”.

A mancare nel comportamento della donna sarebbe dunque il dolo, per cui i provvedimenti nei confronti della maestra dovrebbero essere presi all’interno dell’asilo e non in sede penale.

Inoltre, l’insegnante ha dimostrato di utilizzare questi metodi bruschi anche di fronte ad alcune colleghe, motivo che comproverebbe ulteriormente per il giudice la mancanza di dolo.

Contents.media
Ultima ora