×

Truffa su Instagram: non rispondere al presunto messaggio del servizio clienti

Ormai da un pò si sta diffondendo il raggiro nello stesso modo: prima la minaccia della chiusura dell'account e poi il furto del profilo.

Non rispondere al messaggio su Instagram, è una truffa

Le prime segnalazioni della truffa risalgono a gennaio e non si sono mai arrestate, segno che il meccanismo d’azione per raggirare le persone sta funzionando: è l’ennesimo tentativo di impossessarsi dei profili Instagram di qualcun altro. Come avviene? Inizia con l’invio di messaggi privati da parte di mittenti che si spacciano per il servizio clienti di Instagram, usando nomi utente come igliveservice e igformediaclient.

Comunicano alle povere vittime di una prossima chiusura del loro account a causa di violazioni del regolamento. Il tutto si conclude con il furto del profilo.

LEGGI ANCHE>> Whatsapp, la polizia postale mette in guardia sulle truffe online.

Esempio di un messaggio truffa

ll messaggio su Instagram al quale non rispondere, è una truffa

Questo raggiro è una vera e propria operazione di phishing: con essa s’intende la truffa su internet con cui  gli autori si fingono coordinatori di Instagram e inziano a mandare messaggi privati agli utenti. In essi viene spiegato che i loro contenuti violano il regolamento del social, come quella relativa al copyright. In altri si usa la scusa della nudità, per fare un altro esempio. Sta di fatto che la vittima pensa di aver commesso qualcosa di sbagliato e di doversi rimettere in regola, ovviamente seguendo i consigli illustrati nel messaggio fittizio.

È a questo punto che gli utenti consegnano involontariamente l’account nelle mani dei truffatori, senza neanche saperlo, indicando le proprie crdedenziali per indentificarsi ai finti moderatori.

In aggiunta gli account rubati, che in genere hanno un gran numero di follower, vengono poi utilizzati per replicare la stessa strategia. È facendo così che la truffa si diffonde con grande successo. Un esempio che può essere d’aiuto per bloccare questi inganni è un messaggio di questa tipologia: 

Caro Utente, è stata rilevata una violazione del copyright in un post sul tuo account. Su Instagram, proteggiamo il tuo account, ma i contenuti rubati possono causare problemi di copyright. Se ritieni che la violazione del copyright sia sbagliata, dovresti fornire un feedback. In caso contrario, il tuo account verrà chiuso. Puoi presentare ricorso dal link nella biografia. Grazie per la vostra comprensione“.

Inoltre, se si osservano bene questi messaggi possono essere sgamati senza difficoltà, basti pensare agli errori grammaticali, all’account di provenienza con un username bislacco oppure alle eventuali risposte che sono palesemente automatiche.

E’ovvio che la minaccia di chiudere un account Instagram per chi viene retribuito grazie alla propria presenza online può significare molto più di quello che si immagina: difatti gli artisti o gli influencer non possono permettersi di perdere il contatto con i propri follower. Ma è inutile perdere la calma: per proteggersi basta veramente poco, anche seguendo semplicemente i consigli che sono sono stati citati, i quali permettono di riconoscere subito se si è di fronte ad una menzogna. E poi in caso di dubbio è possibile pure ricercare online il nome utente del mittente per verificare che non si tratta di un account ufficiale del social.

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Veronica Ortolano

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora