×

Valle d’Aosta, case in vendita a 1 euro: fuga dalle città

In Valle d'Aosta alcune case di Oyace sono in vendita ad 1 euro. Lo smartworking sta generando il fenomeno del ripopolamento rurale.

Valle d'Aosta
Valle d'Aosta

La fuga dalle città durante i lockdown e lo smart working generano un nuovo fenomeno di ripopolamento delle aree rurali. Alcuni comuni stanno cercando di cogliere questa occasione, per dare un futuro ad alcune comunità che ormai sono scomparse. I borghi italiani stanno scommettendo sull’effetto Covid, come sta accadendo in Valle d’Aosta, che vende case a 1 euro.

Case in vendita in Valle D’Aosta

Ad Oyace, paese alpino di 200 abitanti, situato in Valle d’Aosta, l’amministrazione sta convincendo i proprietari di vari ruderi a vendere gli immobili ad un euro. Lo scopo è quello di far decollare il recupero architettonico e l’insediamento delle famiglie, le attività turistico-ricettive, i negozi e le botteghe artigianali. Dopo poco che è stata data la notizia i centralini del Comune sono quasi impazziti, anche se per il momento non ci sono ancora case disponibili.

Abbiamo ricevuto oltre 50 richieste, via telefono e social. Ci hanno scritto dall’Argentina, abbiamo ricevuto chiamate dalla Sicilia, da Lecco, Como, Milano” ha spiegato la sindaca Stefania Clos. La Valle D’Aosta non è l’unica Regione che ha preso una decisione simile, cercando di sfruttare a suo favore la situazione di pandemia e lockdown. Il comune di Radicondoli, piccolo borgo medievale con poco più di 900 abitanti a Siena, tra la val d’Elsa e la val di Cecina, ha pubblicato un bando per un contributo fino a 2.400 euro annui a chi decide di prendere una casa in affitto ne territorio mantenendo la residenza per 4 anni.

È una tra le scelte più innovative che abbiamo fatto ed è parte integrante del progetto WivoaRadicondoli” ha spiegato il sindaco Francesco Guarguaglini, che ha spiegato che il Comune, tra il 2020 e il 2021, ha investito un milione di euro in residenzialità e aziende. Il borgo pugliese di Biccari, a 400 metri di altitudine tra il monte Cornacchia e il Tavoliere, sta cercando di ripopolarsi, con case in vendita da 1 a 15 mila euro.

A parlarne è stato il sito Travel della Cnn e in pochi giorni in municipio sono arrivate 7.000 mail da Stati Uniti, Inghilterra, Belgio, Olanda e Sudamerica. “Vogliamo provare a mettere in vetrina le caratteristiche abitazioni del nostro centro storico, sfitte o abbandonate dai proprietari per diversi motivi riteniamo che sia un’opportunità importante per far arrivare nuove persone e mettere in moto piccoli circuiti economici sul territorio” ha spiegato il sindaco Gianfilippo Mignogna.

Contents.media
Ultima ora