×

Anziani in coda per il vaccino, tra assembramenti e freddo: è polemica

Gli anziani a Varese stanno ricevendo il vaccino anti-Covid, ma scoppia la polemica per l'organizzazione.

vaccino anziani

Gli ultraottantenni stanno finalmente ricevendo le dosi del vaccino Pfizer/Biontech in molte regioni d’Italia. Le modalità di somministrazione, tuttavia, fanno discutere. In particolare a Varese è scoppiato il caos nei primi giorni della campagna. Gli anziani, infatti, sono rimasti per diverse ore in coda al freddo e assembrati prima di potere entrare nelle strutture adibite.

Le code a Varese per il vaccino agli anziani

In Lombardia, in tre giorni, ci sono state più di 400 mila prenotazioni di ultraottantenni per il vaccino contro il Coronavirus. Il sistema creato per organizzare le richieste, tuttavia, non sembrerebbe avere funzionato come previsto. Fin dal primo giorno, infatti, davanti alle strutture designate per la somministrazione si è riunito un gran numero di anziani, tutti insieme. La coda arrivava fino a fuori i cancelli, tanto che molti hanno dovuto attendere al gelo ed in piedi.

La distanza interpersonale non è stata certamente rispettata.

La polemica

Le immagini delle code a Varese hanno fatto il giro del web ed in tanti hanno manifestato il proprio dissenso per il trattamento riservato agli anziani in molte province della Lombadia.

Quello che sta accadendo in queste ore a Varese, e credo in altre città della Lombardia, è solo l’ennesimo episodio che descrive la totale inadeguatezza della classe politica che sta amministrando la mia Regione.

Un grazie di cuore al personale sanitario per quello che fa in queste difficili condizioni“, ha scritto Silvio Aimetti, sindaco di Comeri.

Contents.media
Ultima ora