×

Dispersi sul Monte Velino: individuato un cadavere

Nessuna traccia ancora degli altri tre dispersi.

Dispersi sul Monte Velino, scoperto un cadavere

Il corpo di uno dei quattro escursionisti, scomparsi sul Monte Velino lo scorso 25 gennaio, è stato individuato dal personale del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo. Le operazioni di recupero sono già iniziate, come comunicato dal CNSAS, ma già emergono le prime informazioni.

L’agenzia stampa ANSA ha accertato che si tratterebbe del corpo di Valeria Mella: lo si apprende da fonti che stanno operando direttamente sul Velino. Ancora nessuna traccia invece di Tonino Durante, GianMauro Frabotta e Gianmarco Degni.

Dispersi sul Velino, le ricerche

Le ricerche sono partite ormai da settimane, precisamente da quando i quattro escursionisti non hanno fatto più rientro. Sul posto è giunto il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio. I quattro appassionati della montagna, originari della cittadina abruzzese, sono stati travolti da una valanga in Val Majellana.

Le persone scomparse erano partite da Massa D’Albe, precisamente dal rifugio Casale da Monte.

Il cadavere di una donna è stato recuperato durante la mattinata di venerdì 19 febbraio nelle acque del fiume Marecchia a Rimini. Un passante ha notato la presenza di un corpo in acqua e ha immediatamente chiamato il personale di pubblica sicurezza. Al momento non si conosce l’identità della signora anziana trovata senza vita. Un uomo di 57 anni, residente a Brescia, è uscito di casa per fare jogging, senza mai più fare ritorno.

Il suo cadavere è stato successivamente ritrovato nel fiume Mella. La vittima aveva lasciato l’abitazione, durante la mattinata dello scorso 13 febbraio.

Contents.media
Ultima ora