×

Bassetti contro Galli: “Variante inglese non più letale, basta terrorizzare”

Matteo Bassetti replica a Massimo Galli spiegando che la variante inglese non è più letale e che il vaccino protegge anche dalla mutazione.

Bassetti Galli variante inglese

Continua il diverbio tra i virologi sulla situazione epidemiologica in Italia e in particolare sulla variante inglese: dopo che il primario dell’Ospedale Sacco Massimo Galli ha affermato di avere il reparto pieno di casi positivi alla mutazione, l’infettivologo Matteo Bassetti ha lanciato un invito a non terrorizzare i cittadini.

Variante inglese: Bassetti-Galli

Intervenuto in diretta a Non è l’arena, Bassetti ha affermato che nella comunicazione occorre fare molta attenzione perché il rischio è quello di terrorizzare le persone. La variante inglese, ha continuato, non è più letale ma soltanto più contagiosa secondo gli studi attualmente disponibili. Secondo lui sarà necessario prestare attenzione e cautela ancora per qualche settimana ma “bisogna raccontare anche come stanno le cose“.

Il riferimento è alla dichiarazione di Galli sulla pericolosità della diffusione della variante inglese di cui a sua detta il suo reparto fosse pieno.

Una circostanza quest’ultima smentita dal suo stesso ospedale. “Se la struttura dice che un certo problema non c’è, mi pare che in qualche modo ci sia un po’ di contrasto“, ha sottolineato Bassetti aggiungendo che il vaccino protegge anche dal ceppo britannico e che dunque “non è il momento di terrorizzare le persone che ora hanno bisogno di tutto tranne che di avere paura“.

Per questo ha voluto citare anche “le cose positive della gestione della pandemia” menzionando l’esempio del senatore centrista Pierferdinando Casini che, risultato positivo al virus e ricoverato a Roma, è appena uscito dall’ospedale, sta bene e ha detto di aver incontrato medici bravissimi.

Contents.media
Ultima ora