×

Boom di contagi in provincia di Brescia: Rt sfiora 1.20 e aumentano ricoveri

Provincia di Brescia vicino alla zona rossa: l'Rt è prossimo a 1.20 e i casi settimanali ogni 100 mila abitanti sfiorano quota 300.

contagi emilia-romagna

Boom di contagi in provincia di Brescia, che avrebbe i numeri per finire in zona rossa: nella giornata di domenica 21 febbraio le autorità sanitarie hanno riscontrato un terzo dei casi positivi (704) dell’intera Lombardia (2.514). L’indice di contagio è prossimo all’1,20 e si registra anche una crescita dei ricoveri negli ospedali.

Contagi in provincia di Brescia

I dati registrati nella provincia basterebbero per far scattare la zona rossa. I parametri dell’Istituto Superiore di Sanità prevedono infatti il lockdown per i territori che hanno più di 250 contagi settimanali ogni 100 mila abitanti. Una soglia che il territorio ha ampiamente superato e che sta per sfiorare quota 300. La media dei decessi giornalieri è pari a 6 e stanno aumentando anche i pazienti nelle strutture ospedaliere tanto che sei di essi sono stati trasferiti al Papa Giovanni di Bergamo.

A causare l’aumento dei contagi potrebbe essere stata la diffusione della variante inglese, ritenuta più contagiosa, soprattutto nella Bassa. Si tratta dei paesi vicini a Castrezzato, comune finito in zona rossa dove domenica 21 febbraio si sono registrati altri 10 casi positivi che hanno spinto il sindaco a chiedere alla Regione una campagna di tamponi di massa. L’amministrazione di Barbariga ha deciso di far da sé e avviare test rapidi per tutti, gratis per gli alunni.

Uno dei principali luoghi di contagio in provincia sono infatti le scuole.

Cresce la preoccupazione dei sindaci, soprattutto per gli assembramenti registrati nel capoluogo nel weekend. Il primo cittadino di Brescia Emilio Del Bono ha chiesto più controlli e raccomandando a tutti “di usare la testa e il senso civico“.

Contents.media
Ultima ora