×

Si schianta contro il bus ma il conducente eroe lo salva

Si schianta contro il bus ma il conducente eroe lo salva agguantando l'estintore e tirandolo fuori dall'abitacolo in fiamme sull'Asse Mediano a Napoli

Gesto eroico dell'autista Ctp

Si schianta contro il bus ma il conducente eroe lo salva dalle fiamme che avvolgevano la sua auto. Un brutto incidente stradale si è verificato sull’Asse Mediano a Napoli lungo la bretella che porta a Teverola, vicino allo svincolo per Villa Literno, un tratto non nuovo a drammatici incidenti.

Una vettura si è letteralmente schiantata contro un autobus della società Ctp fermo in panne ed è andata a fuoco. Il conducente del mezzo pubblico però non si è perso d’animo e prima dell’arrivo dei soccorsi ha salvato l’automobilista. Quest’ultimo infatti era rimasto ferito all’interno dell’abitacolo avvolto dalle fiamme. Un epilogo felice che ancora una volta vede protagonista il conducente di un mezzo pesante testimone o coinvolto in un sinistro.

Si schianta contro il bus ma il conducente eroe lo salva: l’encomio

Un vero atto di eroismo dunque, che sia i colleghi del conducente che gli amministratori dell’azienda e della Città Metropolitana di Napoli hanno apprezzato. Apprezzato al punto da conferire un pubblico encomio al dipendente della Ctp. E Augusto Cracco, amministratore unico Ctp, ha voluto dire la sua in merito all’accaduto. Lo ha fatto con un post sulla sua pagina Facebook: “Massimo è un autista CTP che oggi si è trovato in panne con il suo vecchio autobus.

Un’auto lo ha tamponato e l’auto ha preso fuoco. Massimo ha preso l’estintore ed è intervenuto prontamente per tamponare la situazione, anche se poi il residuo di fiamma ha ripreso quota e si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco”.

Automobilista ferito, il coraggio dell’autista

“Massimo, però, ha anche estratto il conducente dell’autovettura dalle lamiere, ed ha faticato perché questa persona era impossibilitata a muoversi per una ferita alla gamba, oltre ad essere di stazza importante.

E all’inizio nessuno gli ha dato una mano, salvo poi trovare un paio di automobilisti di buona volontà che si sono fermati. Bravo Massimo, e grazie per la tua abnegazione, malgrado tutte le difficoltà che ogni giorno si incontrano”.

I guai delle società e l’opinione del sindacalista

La società di trasporto ha qualche problema economico. Sono stati pagati appena gli stipendi di gennaio e l’azienda è in attesa di conoscere l’esito di una istanza di concordato preventivo pre-fallimentare presso la sezione deputata del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Lo scopo è salvare la società con un piano apposito. Dal canto suo Eduardo Leongito, Segretario Generale degli Autoferrotranvieri in Campania Ugl Fna, ha voluto commentare anch’egli l’accaduto: “Un terribile incidente che ha visto protagonista Massimo alla guida con un autobus che si era fermato per guasto e un’auto privata, che lo ha tamponato. Tanti complimenti a lui e un grazie al suo senso di responsabilità che, nonostante mettendo a repentaglio la propria incolumità, è riuscito a mettere in salvo il conducente, dell’auto ricoperto dalle fiamme. Sono questi i lavoratori di Ctp, ligi al dovere, anche se vengono mortificati tutti i mesi da ritardi insostenibili delle retribuzioni”.

Contents.media
Ultima ora