×

Picchiato e rapinato dal branco a Torre Annunziata

Picchiato e rapinato dal branco a Torre Annunziata, un uomo è stato trovato pesto, senza vestiti e scarpe in una piazza centrale

Indaga la Polizia

Picchiato e rapinato dal branco a Torre Annunziata: lo ha raccontato un 45enne di origine marocchina agli uomini della Polizia. L’uomo è stato trovato per strada esanime, scalzo, con un occhio pesto e sanguinante. Un episodio simile si era verificato anche in Emilia Romagna pochi mesi fa.

Il luogo dell’aggressione, secondo le dichiarazioni della vittima, sarebbe la centralissima piazza Ernesto Cesaro. L’uomo non ha esitato a denunciare la vicenda agli investigatori del Commissariato di Torre Annunziata. I poliziotti che agiscono coordinati dal primo dirigente Claudio De Salvo, hanno avviato indagini a tappeto.

Picchiato e rapinato dal branco a Torre Annunziata: il racconto

L’ipotesi di reato che è stata rubricata anche in procura è duplice: per rapina aggravata e lesioni gravi.

Secondo il dettagliato racconto del 45enne ad assalirlo sarebbero stati non meno di tratta di 5-6 aggressori. Il branco lo ha accerchiato, pestato, gli ha strappato vestiti e poi gli ha portato via perfino le scarpe. A volte episodi simili hanno come protagonisti perfino dei minori, ma gli elementi in possesso degli inquirenti sono ancora tutti da valutare. L’uomo è stato accompagnato presso il reparto di primo intervento dell’ospedale di Sorrento.

Questo per le cure mediche del caso e gli inevitabili referti per il prosieguo giudiziario della vicenda.

Le cure e la prognosi: ne avrà per un mese

Ha riportato una brutta frattura alle ossa facciali ed è contuso in più parti del corpo. Ne avrà, in termini di prognosi, per circa un mese. Le indagini intanto sono partite a tappeto. Si stanno concentrando sui filmati di alcune telecamere e sull’assunzione a sommarie informazioni di soggetti già noti per reati simili.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora