×

Misure anti Covid in due case d’appuntamento, arrestata una coppia

Un 73enne e una 52enne sono stati arrestati a Cremona dopo che i carabinieri hanno scoperto due case d'appuntamento aperte nel pieno della pandemia.

Abusi

Gestivano due case d’appuntamento a Cremona in piena emergenza Covid, ma per ovviare a questo avevano allestito un vero e proprio spazio di triage sanitario per i clienti, con tanto di igienizzazione e misurazione della temperatura. A seguito della scoperta, avvenuto dopo ripetute segnalazioni dei vicini di casa insospettiti dall’andirivieni di clienti, i carabinieri hanno arrestato un uomo di 73 anni della provincia di Pavia e la compagna 52enne di nazionalità cinese.

Covid, case d’appuntamento con triage per i clienti

Le prestazioni delle giovani donne cinesi, costrette dalla coppia a prostituirsi per cifre che andavano dai 30 ai 50 euro anche durante il lockdown, erano fornite in due appartamenti che ufficialmente si presentavano come centri massaggi. Una volta entrati, i clienti venivano “visitati” dalla 52enne che si accertava così del loro stato di salute e successivamente venivano accompagnati in un disimpegno nel quale veniva effettuata la misurazione della temperatura corporea e la sanificazione delle scarpe.

È stato proprio il via vai dei clienti ad aver insospettito gli altri residenti dello stabile, che hanno dunque segnalato la situazione ai carabinieri della compagnia di Cremona. Secondo quanto emerso durante le indagini, partite ufficialmente nel mese di gennaio, i clienti non provenivano soltanto dalla città di Cremona, ma anche dalle vicine Piacenza, Parma, Lodi, Mantova e Brescia. A seguito dell’arresto della coppia l’appartamento, preso in affitto a una professionista che però era ignara di quanto accadeva al suo interno, è stato posto sotto sequestro.

Contents.media
Ultima ora