×

Multato per assembramenti reagisce ai carabinieri: arrestato

Multato per assembramenti reagisce ai carabinieri: arrestato il titolare di un locale di Porto Cesareo in cui c'erano assembramenti

carabinieri 2 768x500
I carabinieri arrestano il titolare di un locale

Multato per assembramenti reagisce ai carabinieri: arrestato. E’ accaduto a Porto Cesareo, in provincia di Lecce. Lì un 40enne, D.R., è stato messo agli arresti dai militari dell’Arma che erano intervenuti nel suo locale. Erano lì a contestargli la presenza di assembramenti in violazione delle norme anti covid.

E quel controllo non è proprio andato giù al titolare del locale. Esasperato da una situazione economicamente in bilico e ormai perdurante da un anno, l’uomo ha reagito. Ed ha reagito male, secondo quanto verbalizzato dall’equipaggio di operanti. La discussione è infatti via via salita di tono fino a quando il 40enne, presagendo una multa salata, ha danneggiato con un corpo contundente lo sportello della vettura di servizio dei militari.

Multato per assembramenti reagisce e danneggia l’auto

In provincia di Lecce i controlli sono numerosi e lo sono per due motivi. Innanzitutto perché la Puglia in generale e la provincia in particolare stanno accusando colpo proprio in questi giorni all’impennata di contagi. Poi perché la zona di Porto Cesareo e buona parte della provincia sono ad altissima vocazione turistica. Non è stagione e non sono questi i tempi. Tuttavia l’impianto delle strutture di ricezione e, con esso, le possibilità di incappare in violazioni, sono terreno fertile per episodi del genere.

Arrestato ma scarcerato, pagherà la multa

In attesa dell’incremento dei vaccini si sta pensando ad inasprire le misure. Molti sindaci italiani hanno già emesso ordinanze in tal senso, spesso con risultati scarsi. E quello accaduto al Molo 16 con D.R. è un episodio simbolo: l’uomo è stato scarcerato dal sostituto di turno. Però dovrà rispondere di un’accusa di danneggiamento aggravato. E dovrà pagare la multa elevatagli.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora