×

Covid, Piemonte verso la zona rossa: Rt a 1,41

Il Piemonte va verso la zona rossa di rischio covid: il 36% delle terapie intensive è occupato e l'Rt è a 1,41.

covid piemonte zona rossa

La situazione epidemiologica in Piemonte è preoccupante e, con l’indice Rt che arriva a quota 1,41, la Regione si avvia verso il passaggio alla zona rossa di rischio covid. Tutto dovrà essere confermato dal consueto report settimanale del venerdì dell’Istituto Superiore di Sanità, ma sembra certo che il passaggio ci sarà visto che, in base alle ultime disposizioni, i territori italiani entrano nella fascia di rischio più alta non appena l’Rt supera la soglia limite di 1,25.

A rendere pubblico il dato è stato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, nel corso della tappa a Cuneo del tour di ascolto e condivisone del territorio sulla programmazione dei fondi europei 2021-2027 e sul Recovery Plan.

Covid, il Piemonte verso la zona rossa

Oltre all’indice Rt c’è anche un altro fattore che incide in maniera netta sulla necessità di aumentare le misure restrittive, ovvero il tasso di occupazione dei posti letto in ospedale.

Con la diffusione delle varianti sono aumentati in maniera esponenziale i positivi, con i seguente incremento di coloro che necessitano di cure ospedaliere o, peggio, di terapie intensive. La condizione d’emergenza ha costretto la Regione nei giorni scorsi ad imporre lo stop ai ricoveri dei pazienti no covid, fatta esclusione per le urgenze, i ricoveri oncologici e quelli in cosiddetta fascia A (da effettuarsi entro 30 giorni).

Anche le attività ambulatoriali sono state tutte posticipate ad esclusione di quelle urgenti (codice U, da effettuarsi entro 72 ore), di quelle della fascia B (da assicurare entro 10 giorni) e di quelle per gli screening oncologici.

La Regione ha inoltre chiesto alle aziende sanitarie di ampliare di almeno il 20% i posti letto in terapia intensiva da dedicare ai pazienti covid. La scelta è dovuta al fatto che, al momento, il tasso di occupazione è al 36%, ovvero 6 punti percentuali in più rispetto alla soglia limite stabilita dal protocollo nazionale.

Contents.media
Ultima ora