×

Covid, sopravvissuto dopo terapia intensiva: “Non ricordo nulla”

La storia di Maurizio Paternieri, sopravvissuto al Covid dopo settimane di terapia intensiva. Non ricorda nulla del ricovero.

Maurizio Paternieri
Maurizio Paternieri

Maurizio Paternieri, classe 1963, è tornato nell’ospedale in cui era stato ricoverato per Covid. Ha trascorso settimane in terapia intensiva e ha raccontato la sua storia al Corriere della Sera. L’uomo ha raccontato di non ricordare nulla della sua esperienza in ospedale.

Sopravvissuto al Covid

Qui abbiamo visto tanti morti, abbiamo bisogno di vedere i vivi” sono state le parole che il medico ha rivolto a Maurizio Paternieri quando è tornato nell’ospedale dove è stato ricoverato per Covid. Maurizio ha spiegato di non ricordare nulla di quei giorni in cui è stato tra la vita e la morte. Ha avuto una polmonite interstiziale, con febbre a 41, è stato in terapia intensiva, intubato e ha avuto due arresti cardiaci.

La moglie Nicoletta, la figlia e i medici del Policlinico San Matteo di Pavia gli raccontano degli episodi che lui non ricorda. Ha solo qualche ricordo degli ultimi giorni trascorsi in ospedale prima di tornare a casa. Ricorda la voce di un’infermiera che annunciava il suo risveglio, qualche dialogo ascoltato per sbaglio e qualche immagine rimasta impressa. Dal 12 marzo 2020, dopo il ricovero, lo scorso venerdì ha finalmente sentito annunciare la sua guarigione definitiva.

Il dottor Savino Patruno, che lo ha salvato, è diventato un suo amico e lo ha portato a rivedere le stanze i cui ha trascorso così tante settimane da incosciente.

Maurizio è rimasto intubato dal 18 marzo al 25 aprile dello scorso anno, per poi passare in terapia sub-intensiva e in un reparto Covid. Il suo rientro a casa è stato il 29 maggio scorso, ma è iniziata la battaglia contro tutte le complicazioni dovute alla malattia.

Maurizio ha raccontato che la sua famiglia stava già pensando alla burocrazia e alle decisioni da prendere nel caso di un addio. L’uomo, però, ha combattuto con tutte le sue forze ed è riuscito a tornare a casa. Ora cerca di tornare alla vita di sempre, anche se ha molta paura. Ha raccontato qualche episodio, ma soprattutto cose che gli sono state raccontate. Per esempio di quando era in sub-intensiva e ha visto sua moglie fuori da un vetro. Le aveva spiegato di vedere un treno in viaggio nelle Langhe. Un’altra volta aveva detto alla figlia di essere fortunato perché nonostante era all’ospedale aveva una “bella vista lago”. In realtà non c’era nulla di tutto questo, ma Maurizio ce l’ha fatta ed è finalmente tornato alla sua vita, anche se è profondamente cambiata.

Contents.media
Ultima ora