×

Lopalco: “Speriamo di lasciarci alle spalle la pandemia dopo l’estate”

Lopalco: l’estate per lasciarci alle spalle la pandemia, l'assessore pugliese visita gli hub vaccinali e punta a coprire soprattutto i disabili

Lopalco: l’estate permetterci alle spalle la pandemia
Pierluigi Lopalco ha visitato gli hub vaccinali pugliesi

L’estate per lasciarci alle spalle la pandemia, lo sostiene Pierluigi Lopalco, epidemiologo ed assessore alla sanità della Regione Puglia che da tempo invoca misure anti covid più drastiche. “Grazie alla vaccinazione e all’arrivo dell’estate speriamo di lasciarci presto alle spalle questa pandemia”.

Parole che Lopalco ha detto a margine della visita a quattro centri vaccinali allestiti dalla Asl di Brindisi. Si tratta di quello di Fasano, all’interno del centro commerciale Conforama, del il Palasport 2006 di Ceglie Messapica. Poi del centro vaccinale di Latiano, nel Pio Istituto Caterina Scazzeri. Infine di quello ospitato dal centro anziani di Bozzano, a Brindisi. E Lopalco ha affrontato subito il tema di grandi anziani e persone fragili.

Lopalco su pandemia, estate e disabili

“Il ministero della Salute ha aggiornato la lista della categoria delle persone con fragilità elevata che devono essere vaccinate in maniera prioritaria insieme con gli over 80. Partiremo subito, se la disponibilità dei vaccini lo consentirà, includendo in questa categoria tutte le persone con disabilità. Quindi anche quelle con autismo e i loro caregiver. Bambini e ragazzi al di sotto dei sedici anni non possono essere vaccinati, ma potremo vaccinare comunque chi se ne prende cura”.

Sull’aumento dei contagi Lopalco non ha usato mezze misure. Per lui “è inutile girare intorno alla questione: siamo in piena terza ondata. Da subito il governatore Emiliano ha chiesto un inasprimento delle misure per le province di Bari e Taranto, che presentano oltre i 250 casi per centomila abitanti. La situazione è in peggioramento e i dati che abbiamo sull’intera regione sono da zona arancione. Per quanto riguarda la pressione sulle strutture sanitarie al momento non ci sono criticità. Tuttavia ci stiamo preparando per un’ondata maggiore”.

Il tour negli spot pugliesi

Con Lopalco c’erano il direttore generale Asl, Giuseppe Pasqualone, e il direttore del Servizio di Igiene e Sanità pubblica, Stefano Termite. Il giro ha preso piede da Fasano. Si tratta di uno spazio di 4000 metri quadri. Quell’area è stata messa a disposizione dai responsabili del centro commerciale per la realizzazione del più grande hub vaccinale della Puglia. Il potenziale è da grandi numeri: 3000 vaccini somministrabili al giorno. Poi Lopalco è giunto a Ceglie. Lì ha assistito alle operazioni di vaccinazione in corso negli 8 box del Palasport 2006. In questo caso si tratta di un hub allestito in collaborazione col Comune. Terza tappa a Latiano, dove l’assessore ha incontrato il sindaco del paese, Cosimo Maiorano. Il primo cittadino lo ha accompagnato nei locali del Pio Istituto Caterina Scazzeri. Ultima tappa a Brindisi, nel centro anziani di Bozzano da 1000 metri quadri.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora