×

Colori delle regioni, come cambieranno a partire dal 26 marzo

Con il nuovo monitoraggio, fissato per venerdì 26 marzo, si capirà se sarà opportuno aumentare le restrizioni. Almeno 7 regioni cambieranno colore.

colori-regioni-come-cambieranno
colori-regioni-come-cambieranno

Nuovi colori delle regioni: come cambieranno a partire dal 26 marzo, giorni di monitoraggio dopo le prime strette.

Colori delle regioni: come cambieranno

Per capire se le nuove restrizioni abbiano o meno prodotto dei risultati si vedrà con il monitoraggio di venerdì 26 marzo.

Ma prima di questa data, con molta probabilità, si avrà una ulteriore stretta e molte regioni, a oggi in zona arancione, potrebbero raggiungere la zona rossa, di massimo rischio.

Se i dati dovessero mantenersi stabili, confermando il miglioramento di alcune regioni, dato dal lockdown della prima settimana, alcune regioni rosse come la Lombardia, il Veneto e il Lazio potranno passare in fascia arancione.

Toscana a rischio zona rossa

In particolare, a rischio zona rossa è la Toscana che potrebbe cambiare colore a partire da lunedì 22 marzo.

In regione l’indice di contagio appare migliorato, ma l’incidenza dei nuovi positivi si attesta intorno a 240 nuovi casi su 100 mila abitanti. Una soglia molto vicina al tetto dei 250 casi ogni 100 mila abitanti, fissato in base al nuovo decreto legge. Per le altre regioni in zona rossa, invece, non dovrebbe esserci alcuna novità perché il lockdwn dovrebbe durare almeno due settimana per vedere i primi risultati.

Sotto osservazione anche le arancioni Liguria e Val d’Aosta, il cui Rt nell’ultimo monitoraggio era vicino al livello di guardia per far scattare il lockdown. Mentre il Molise, (rosso dal 1° marzo) che nel monitoraggio del 12 marzo aveva parametri arancioni, potrebbe scalare nella fascia di minor rischio se venerdì 19 marzo i dati saranno confermati.

Per quanto riguarda le regole imposte con il nuovo decreto legge, nelle giornate delle festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, vigeranno in tutto il Paese le regole della zona rossa. Come già accaduto nel periodo di Natale e Capodanno scorsi. Rimane da attendere il monitoraggio di venerdì 26 marzo per capire come si evolveranno i colori delle regioni e se il governo agirà verso nuove strette o allentamenti.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora