×

Fuori pericolo il bimbo caduto da un balcone, il sindaco: “Un miracolo”

Fuori pericolo il bimbo caduto da un balcone, il sindaco grida al miracolo e i medici che hanno concorso a farlo vengono ringraziati sui social

Fuori pericolo il bimbo caduto da un balcone, il sindaco: un miracolo
Massimo Pelliccia, sindaco di Casalnuovo, non ha dubbi: il bimbo precipitato è un miracolato

Fuori pericolo il bimbo di 5 anni caduto da un balcone a Casalnuovo di Napoli lo scorso 19 marzo il sindaco grida al miracolo e ringrazia San Giuseppe. E proprio Giuseppe si chiama il bambino scampato alla morte, che dall’ultimo bollettino medico pare abbia riportato solo alcune fratture.

Di certo un primo miracolo lo hanno fatto i sanitari del 118 e i medici dell’ospedale Santobono del capoluogo campano. Ma anche le preghiere dei concittadini del piccolo Giuseppe nel giorno della festa del santo e del papà hanno avuto la loro parte. Ad esserne convinto è il vulcanico sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia.

Bimbo fuori pericolo: parla il sindaco

Per lui è avvenuto un fatto speciale in un giorno speciale. che parla di piccolo miracolo avvenuto in un giorno speciale: “San Giuseppe ci ha messo la sua mano.

Il piccolo precipitato oggi dal balcone, che si chiama Giuseppe, ha una spalla ed un femore rotto, ma è fuori pericolo. Le nostre preghiere sono state esaudite. Guarisci presto piccolo, ti aspettiamo!”. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto nel pomeriggio della festa del papà il bambino si era sporto dal balcone al terzo piano, pare per recuperare un giocattolo. Ad un certo punto aveva perso baricentro ed era precipitato nel vuoto in una agghiacciante caduta attutita da alcuni fili sospesi per stendere i panni dei piani inferiori.

Soccorsi straordinari: la polemica

I soccorsi erano stati tempestivi ed i sanitari si erano distinti per celerità, solerzia ed efficacia di intervento. Proprio questa assoluta dedizione professionale malgradi i problemi con covid ha creato una polemica. Lo ha fatto sulla pagina facebook ‘Nessuno tocchi Ippocrate’, lo sfogo di un utente-collega sui paradossi della burocrazia. E il messaggio è stato chiarissimo: “Secondo voi un medico del 118 che salva la vita ad un bambino che cade dal quarto piano ha o no un valore inestimabile? Ecco, lo stesso medico, il dottor C.V., è uno dei pochi che invece di restituire i soldi alla ASL Napoli 1 attraverso la cessione del quinto dello stipendio li dovrà versare in una unica soluzione entro 60 giorni! E si parla di circa 92.500 euro! Caro collega per noi non hai prezzo, per qualcun altro si”.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora