×

Crowdfunding, i BIT BABOLS su SELLABAND.COM

default featured image 3 1200x900 768x576

BIT BABOLS - la band partecipa al progetto crowdfunding via internet
Sellaband è un sito internet creato da Pim Betist e Dagmar Heijmans per permettere a gruppi musicali emergenti di accumulare il denaro necessario per registrare un album professionale.

Con il supporto di professionisti dell’industria musicale, a tutti i gruppi che riescono ad attrarre abbastanza investitori è offerto un produttore uno studio di registrazione e altri servizi.

Sono un valido esempio i torinesi BIT BABOLS che hanno fatto di https://www.sellaband.com/en/projects/bit-babols il loro quartier generale dove convogliare l’attenzione dei loro Fans che potranno partecipare attivamente al progetto supportando economicamente la band e guadagnandosi così il diritto di partecipare alla divisione dei profitti del prossimo disco.

Ai gruppi è richiesto di creare un profilo e caricare alcuni loro brani per attrarre quelli che vengono chiamati i believers (“credenti”), cioè coloro che credono in loro e nella loro musica. Le “parti” (azioni) sono vendute a ciascuna: occorre riuscire a vendere 5000 parti (ogni believers può acquistarne anche più di una), dando al gruppo così 50.000$ di budget per registrare, mixare e produrre il loro album. Nel caso in cui il gruppo su cui si investe non raggiungesse la soglia dei 50.000$ (o “50K”, come viene definita dagli utenti del sito), in qualsiasi momento agli investitori viene data la possibilità di vedersi rimborsato il denaro o di dirottare gli acquisti su altri artisti.

Ai believers viene a quel punto una copia ad edizione limitata dell’album prodotto per ciascuna parte (azione) acquistata, ma viene lasciata comunque la possibilità di rinunciare ai dischi in eccedenza, qualora si fossero acquistate più parti, ponendoli direttamente in vendita attraverso le pagine stesse del sito attraverso un meccanismo di negozio on-line, ricevendo in cambio il ricavato della vendita, con la possibilità di poter realizzare il guadagno o dirottare il ricavato su altri artisti; alcune delle canzoni del disco vengono messe in condivisione gratuita, mentre le altre sono in normale vendita, così come per chi vorrà il supporto I guadagni sono divisi fra l’autore, il sito Sellaband e gli investitori

Contents.media
Ultima ora