×

Crystall Ball: le bolle di plastica degli anni ’80

default featured image 3 1200x900 768x576

Coloro che sono stati bambini negli anni ’80, ricorderanno sicuramente Crystall Ball, bolle di plastica con colori diversi (verde, giallo, blu e rosso) create mettendo la pasta contenuta in un tubetto sull’estremità di una cannuccia (cannello) e soffiando. Sono state inventate da un chimico di Burago di Molgora, in Brianza: il Dottor Claudio Pasini, che lavorò all’idea con il suo socio, Carlo Alberto Colombo.

Le antesignane di Crystall Ball sono nate nel 1947 con il nome di Bolle fatate, ma non ebbero molto successo, perciò furono ritirate dal commercio. Esso riprese però nel 1968, con Crystall Ball propriamente detto.

Il gioco andò per la maggiore proprio negli anni ’80, prodotto dalla Giochi Preziosi, ed efficacemente pubblicizzato in tv con un jingle che esaltava il fatto che “con Crystall Ball ci puoi giocare e tante cose da inventare”, “non ci vuol niente da soffiare”, “non rompe niente e poi non macchia” eccetera eccetera.

E “il mondo cambia colore”.

Crystall Ball esiste ancora: si trova nei supermercati ma oggi soprattutto online. Si tratta di un prodotto “sicuro”, pur essendo chimico: non tossico, fatto con essenze naturali usate per i cosmetici per unghie. Inoltre sulla cannuccia è stata posta una valvola di ritorno per evitare che si aspirino vapori.

Contents.media
Ultima ora