×

Cure omeopatiche, muore d’asma a 7 anni per negligenza dei genitori

Cure omeopatiche per un bambino che soffriva d'asma. Muore a causa della negligenza dei genitori. In corso ora il processo per la condanna.

Cure omeopatiche

Cure omeopatiche per un bambino che soffriva d’asma. Muore a causa della negligenza dei genitori. La vicenda agghiacciante si svolge a Girona in Spagna. I genitori del piccolo sono Bruce Hopkins e la moglie Schrell. Tutti e due sono orginari degli Stati Uniti, di Detroit. Per un mese intero hanno vissuto in casa insieme agli altri due figli in compagnia della salma del loro figlio. In Tribunale si sono giustificati dicendo che pensavano stesse ancora dormendo.

Cure omeopatiche fatali

Un povero bambino di soli 7 anni soffriva di asma ma i suoi genitori non lo hanno portato né da un medico né tantomeno all’ospedale. Non decisero di portarlo da un medico nemmeno quando le crisi di asma cominciarono a diventare sempre più acute e visibilmente gravi.

Le autorità sono riuscite a scoprire il cadavere presso l’abitazione della famiglia per caso. Il proprietario della casa in cui vivevano in affitto si era lamentato di non ricevere il pagamento da più di un anno e di non riuscire a contattare in nessun modo nessun componente del nucleo familiare. In questo modo ci furono le dinamiche giuste per cui le forze dell’ordine vennero finalmente a scoprire che in quella casa giaceva il cadavere di un bambino.

Il ritrovamento

I proprietari di casa hanno chiamato i Mossos dopo aver sentito delle grida e canti in onore di Satana. Qundo i militari sono entrati in casa hanno trovato l’appartamento in uno stato di totale degrado. Era completamente lurido e puzzava.

L’atteggiamento della famiglia era paragonabile a quello di una setta, hanno detto gli investigatori spagnoli.

Le cure dei genitori

I genitori, ma soprattutto la madre, non credeva nella medicina tradizionale perchè – racconta la figlia maggiore di 18 anni – era andata da un medico per un’allergia ma la sua malattia invece di migliorare ha cominciato a peggiorare. Ai genitori quindi è bastato questo inconveniente per sentirsi padroni di decidere le sorti della vita del figlio. Hanno adottato per lungo tempo le cure omeopatiche che non hanno avuto nessun effetto sullo stato di salute del piccolo. Ma nonostante ciò, niente poteva farli cambiare idea. Alcuni medici che sono stati interpellati successivamente, per approfondire le indagini, hanno dichiarato che il bambino poteva tranquillamente essere curato e che non era in pericolo di morte.

Il processo

I genitori furono subito arrestati e accusati di negligenza nei confronti della malattia del figlio.

Hanno letteralmente fatto morire piano piano il proprio figlio di soli sette anni. In loro difesa, al processo, hanno dichiarato di essere sicuri che il figlio in realtà stesse ancora domendo e che si sarebbe risvegliato con le preghiere. Al contrario i militari quando sono arrivati nella casa, il 5 gennaio del 2016, hanno visibilmente potuto notare che il figlio in realtà era in uno stato avanzato di decomposizione.

Il corpo senza vita era avvolto in un lenzuolo e riposto nella stanza dove dormivano tutti insieme, anche gli altri due figli. La scena è pressochè agghiacciante ed inquietante solo ad immaginarla. Ma questo era il modo in cui la famiglia ha vissuto per un mese intero. Il bambino è morto all’interno della casa e da quel momento non è più uscito finchè non sono arrivati i rinforzi.

Destino degli altri figli

Date le condizioni in cui sono stati ritrovati i figli la figlia di 18 anni ha deciso di andare ad abitare dai nonni. Il fratello di 15 anni invece è andato sotto la custodia Della Direzione Generale dell’Attenzione all’Infanzia.

Un altro caso

Anche in italia abbiamo potuto assistere ad un caso molto simile. Lo scorso maggio in provincia di Pesaro è morto un altro bambino. Anche lui di sette anni e fu curato con l’omeopatia per un otite. La morte è stata causata da un’encefalite quindi da una eccessiva infiammazione dell’encefalo. In questo caso i genitori e anche il medico che ha prescritto le cure omeopatiche al bambino sono accusati di omicidio colposo dalla procura di Urbino. Anche questa volta è stata la negligenza dei genitori a far morire il figlio.

Le cure

Per 15 giorni il bambino è stato sottoposto a cure omeopatiche invece che assumere un normale antibiotico. L’otite che affliggeva il bimbo ha fatto il suo corso ed è peggiorata notevolmente ed è degenerata in un ascesso cerebrale. Il medico che seguiva le cure del bambino fino all’ultimo si è opposto al ricovero in ospedale e a sostegno della sua tesi continuava a dire che in realtà era in fase di guarigione. Le condizioni del piccolo erano invece molto gravi. I genitori sembravano incantati dalle parole di questo medico. Il responsabile del reparto di rianimazione pediatrica dell’ospedale di Ancona ha dichiarato che i genitori sembravano essersi svegliati da un incubo. Il bimbo era sano e quindi non è morto per altre cause.


Contatti:

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche