Curva del diavolo, un bus precipita e muoiono 48 persone
Curva del diavolo, un bus precipita e muoiono 48 persone
Esteri

Curva del diavolo, un bus precipita e muoiono 48 persone

Curva del Diavolo

Sono 48 i morti dell'incidente che ha visto un bus perdere il controllo mentre percorreva uno stretto tratto di strada chiamato "Curva del Diavolo".

E’ di almeno quarantotto morti il bilancio dell’incidente stradale, in cui un bus ha perso il controllo mentre stava percorrendo uno stretto tratto di strada che è conosciuto con il nome di “Curva del Diavolo“. In particolar modo, il bus, dopo aver perso il controllo, è precipitato giù da una scogliera su una spiaggia rocciosa. Le autorità hanno organizzato nel luogo dove è avvenuto l’incidente una importante operazione di recupero dei corpi. Altre cinque persone sono rimaste ferite nello schianto e ora sono ricoverate in ospedale.

Curva del Diavolo

Almeno quarantotto persone hanno perso la vita a causa di un incidente stradale, in cui un bus ha completamente perso il controllo in una strada stretta, che è conosciuta con il nome di “Curva del Diavolo”. Dopo aver perso il controllo, l’autobus è precipitato giù da una scogliera su una spiaggia rocciosa. Il bilancio momentaneo è di quarantotto vittime, con il numero di morti che potrebbe però salire.

Le autorità hanno organizzato una importante operazione di recupero dei corpi rimasti coinvolti nella tragedia, avvenuta al km settantacinque della Panamericana Norte, nei dintorni di Pasamayo, comune di Huaral.

In particolare, sul luogo dell’incidente sono intervenuti una trentina di pompieri, aiutati da diversi elicotteri della polizia nazionale. Ma non solo. Nell’operazione sono intervenute anche due brigate della Protezione Civile, che prima hanno evacuato le uniche cinque persone sopravvissute e poi si sono concentrate sul recupero delle salme delle vittime. I sopravvissuti in questo momento sono tutti ricoverati negli ospedali della zona. Ora le operazioni si concentrano, come detto, sul recupero dei corpi delle vittime, prima che la marea salga, coprendo in questo modo il luogo in cui è avvenuto l’incidente.

La dinamica

Secondo le informazioni raccolte fino a questo momento, l’autobus, che appartiene all’azienda San Martin de Porres, si è scontrato con un camion che in quel momento stava circolando nella direzione opposta.

Ad un certo punto, però, secondo una prima ricostruzione, pare che il tir sia uscito dalla sua corsia, probabilmente a causa dell’esplosione di una gomma. A quel punto, il camion ha spinto fuori strada l’autobus, facendolo precipitare da una altezza di oltre cento metri. Il pullman, infine, è atterrato su una piccola spiaggia della costa pacifica. L’incidente è avvenuto intorno alle 11.45 ora locale (17.45 ora italiana).

Secondo alcune testimonianza, a bordo del bus ci sarebbero state cinquantacinque persone in tutto. ma questo dato non è ancora stato confermato ufficialmente. Il pullman era partito dalla città di Huacho. Inizialmente il numero di morti era stato quantificato in trentasei. Ma con il passare delle ore purtroppo il bilancio si è ulteriormente aggravato, salendo a quarantotto persone che hanno perso la vita a causa dello schianto. Come già accennato in precedenza, altre cinque persone sono rimaste ferite e in questo momento si trovano ricoverate negli ospedali della zona.

Infine, altre cinque sono riuscite ad uscire illese dal terribile incidente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche