Dal 2015 ci si potrà bagnare in Arno. Parola di Pubbliacqua. - Notizie.it
Dal 2015 ci si potrà bagnare in Arno. Parola di Pubbliacqua
Firenze

Dal 2015 ci si potrà bagnare in Arno. Parola di Pubbliacqua

Entro il 2015 nell’area metropolitana fiorentina non verranno più scaricate acque reflue in Arno e Firenze sarà il primo territorio d’Italia ad essere depurato al 100%». Lo ha garantito il presidente di Publiacqua, Erasmo D’Angelis, inaugurando il cantiere per la realizzazione dell’emissario di riva sinistra dell’Arno fino a Bagno a Ripoli, la maxiconduttura che raccoglierà tutti gli scarichi fognari fiorentini che ancora oggi finiscono in Arno fino senza essere trattati per convogliarli al depuratore di San Colombano. Il costo complessivo dell’opera sarà di 71,5 milioni di euro, per un opera lunga 7,4 km che servirà un’area in cui vivono circa 140.000 abitanti (ad oggi è la riva sinistra dell’Arno quella che manca di questo servizio). Per portarla a termine, saranno interrati circa 800 segmenti di un maxitubo che correrà per 6,8 km sull’argine dell’Arno e circa 40 mesi di cantieri. L’iter per la realizzazione dell’emissario è stato lungo e accidentato.

Iniziato nel 2000, aveva incontrato una battuta d’arresto nel 2004 a causa della necessità di bonificare i terreni interessati dai lavori da mine e ingenti quantitativi di rifiuti sepolti abusivamente sotto i terreni. Al taglio del nastro di oggi, hanno preso parte tra gli altri, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, quello di Scandicci Simone Gheri e l’assessore provinciale all’Ambiente Renzo Crescioli.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*