×

Dalla Azovstal evacuati 264 soldati, 53 sono feriti gravemente

L'esfiltrazione concordata sta proseguendo e dall'acciaierai Azovstal sono stati finora evacuati 264 soldati, 53 sono feriti gravemente

Un momento dell'evacuazione

Dalla Azovstal sono stati evacuati 264 soldati, 53 di loro sono feriti gravemente, nella notte sono iniziate le operazioni nell’acciaieria con Volodymyr Zelensky che rivuole “i nostri eroi a casa”. L’annuncio è stato dato su Telegram dalla viceministra della Difesa ucraina Hanna Maliar: “Si continua a lavorare per completare l’operazione”.

E ancora: “Tutti i soldati dovranno essere riportati sul territorio controllato dall’Ucraina seguendo la procedura di scambio”.

Azovstal, evacuati 264 soldati

Quale via e quale procedura? Si tratta del corridoio umanitario nel centro abitato Olenivka sotto il controllo russo. Lo Stato maggiore ucraino spiega che i militari vengono portati nelle zone sotto controllo ucraino. Sempre su Telegram ha fatto capolino Volodymyr Zelensky.

Il grazie di Volodymyr Zelensky

Il presidente ucraino sulla vicenda ha scritto: “I nostri eroi ci servono vivi ed io ringrazio i militari delle forze armate ucraine, dell’intelligence, della squadra dei negoziati, del Comitato internazionale della Croce Rossa, e dell’Onu“.

E in chiosa: “È iniziata l’operazione per far tornare i nostri militari a casa. Si tratta di un lavoro che richiede attenzione e tempi lunghi“. Poi la nota sulle trattative: “Continua la massima attività diplomatica in tutte le aree del Paese”. Le procedure dovrebbero andare avanti ancora per giorni e il numero esatto di feriti non è ancora chiaro.

Contents.media
Ultima ora