×

Dall’Antica Grecia ai giochi del 2021

Il mondo greco ha offerto tanto alla cultura mondiale e continua a essere fonte di ispirazione per giochi e competizioni di vario tipo.

giochi dall'antica grecia al 2021

I giochi nel loro insieme e il tempo che si è soliti dedicar loro, in tutte le varie declinazioni, non sono un’abitudine o una trovata moderna. L’idea del gioco (e, a ben vedere, di molti giochi ancora attuali) ha infatti radici profonde e antiche. Lo dimostrano ritrovamenti archeologici di diversa natura, come alcune damiere egizie del 5000 a.C., o, ancora, le prime testimonianze del gioco Go, dalla tradizione ben radicata in estremo oriente da circa sei millenni.

Il gioco nell’Antica Grecia: sfidare il destino

Il gioco può essere concepito sia come un’attività individuale o collettiva, che singola o a squadre: ne esistono varie declinazioni ma, comunque le si intenda, tutti questi modi di giocare sono ben radicati fra i simboli dell’antica Grecia e riconosciuti nel contesto sociale in cui ci si trova.

Eppure, è soltanto nel mondo greco che si trovano le prime tracce letterarie di un momento di gioco tra compagni: i Proci – nell’Odissea – giocano infatti con alcune pedine, per ingannare il tempo in casa di Ulisse (ancora disperso) e Penelope; oppure Achille e il figlio di Anfidamonte – nell’Iliade – lottano per ragioni legate al gioco.

A legare varie civiltà antiche, come la greca, l’egizia, l’assira e altre, era inoltre un gioco molto elementare, derivante dalle pratiche con cui si era soliti interrogare gli dèi: il lancio dei dadi, ricavati da ossa di animali e inizialmente usati per prevedere il futuro. Non a caso, il termine azzardo deriva proprio dalla parola araba con cui si indica il dado da gioco. Come si capirà, il gioco consisteva nel lanciare dei dadi – solitamente tre – e scommettere sull’esito, in cerca della combinazione desiderata o, semplicemente, di quella più alta: nel caso dei tre dadi, il massimo era il cosiddetto colpo di Afrodite, equivalente a tre volte sei. Il minimo era detto colpo del cane.

Grazie ai testi greci, si può leggere come anche l’azzardo – legato ai dadi o ad altri giochi – potesse essere un elemento importante per una società (come quella dei Lidi, ad esempio, che secondo Erodoto non sarebbe mai stata coesa se non fosse stato proprio per il gioco). Sebbene fosse tanto imbevuta di giochi da non poterne quasi fare a meno, di certo non sempre si poteva parlare di vera e propria legalizzazione delle pratiche d’azzardo: ad esempio, diverse città greche avevano proibito questi giochi per ragioni di ordine pubblico, per poi decidere di regolamentarli (in fondo, la gente trovava comunque il modo di scommettere su un lancio di dadi, al calar della sera).

Giochi moderni di ispirazione greca

Ancora oggi molti giochi risultano ispirati a quelli creati nel mondo greco. L’eredità greca passa inoltre anche sotto altre vesti, poiché oggi non ci si limita a calcare le regole dei giochi più antichi: vari intrattenimenti moderni, infatti, si rifanno al mondo greco, traendo ispirazione dai suoi miti e le sue storie. Tra gli esempi, si possono elencare vari videogiochi che – complici anche alcuni adattamenti cinematografici o il mondo dei fumetti – si ispirano agli eroi e ai miti greci (nelle loro versioni più esaltate o in quelle più oscure e umane).

Varie piattaforme digitali, invece, si ispirano doppiamente al mondo greco, unendo in un solo gioco sia le moderne slot machine con cui si gioca sui siti di slot online (che rimandano all’alea), sia temi e raffigurazioni legati proprio alla mitologia. Esempio principe è Age of the Gods (sviluppato da Playtech), che coniuga proprio l’idea di un casinò online con immagini legate ai miti di Ercole e divinità quali Ade, Zeus e Atena, garantendo il gioco solo su casino con licenza ADM.

I più appassionati tendono invece a vedere in moderni eroi delle graphic novel o del cinema calchi di divinità o semidei propri del mondo greco. Si tratta di ispirazioni da non sottovalutare neanche per il mondo dei giochi, specie se si considera come queste storie – con personaggi dai poteri facilmente confondibili con quelli di dei greci – possano ispirare videogiochi e – su queste piattaforme – competizioni di vario tipo.

In breve, il mondo greco ha offerto tanto alla cultura mondiale e continua a essere fonte di ispirazione per giochi e competizioni di vario tipo: dalle pratiche più individuale alle competizioni sportive di ampio respiro (si pensi alle Olimpiadi), molto di quello che oggi si gioca può essere messo in relazione a radici greche.

Contents.media
Ultima ora