×

Damigella stuprata dai testimoni: 20enni denunciati dalla vittima

Condividi su Facebook

Damigella stuprata in auto dai testimoni prima del matrimonio: il video choc finisce subito in rete.

damigella stuprata
Damigella stuprata dai testimoni: 20enni denunciati dalla vittima

Ci sono quelle parole che non ci si aspetta mai di leggere, tra queste potremmo certamente annoverare le due a seguire: damigella stuprata. Sembra incredibile pensare che possa essere successo un simile avvenimento, ma invece è proprio così. Il terribile episodio è accaduto in Cina, la parte nord occidentale, nella città di Xi’an, proprio durante la celebrazione di un matrimonio, e a farne le spese è stata una giovane donna.

A quanto appreso, pare che il tutto si sia svolto proprio poco dopo la celebrazione delle nozze previste per quello stesso giorno, che è finito poi in tragedia. Per quel matrimonio, per il quale la vittima aveva un interesse particolare, essendo la damigella della sposa. Cosa è accaduto? Incredibile a dirsi ma la ragazza è stata stuprata dai due testimoni dello sposo.

Vestiti di tutto punto, pronti ad intervenire al ricevimento di nozze da lì a poco, la damigella, poi stuprata, e due dei testimoni dello sposo, hanno deciso di percorrere insieme la strada che li avrebbe condotti laddove si teneva la festa di nozze.

Mentre erano in automobile, però, la ragazza è stata violentata dai due ragazzi che hanno anche girato un video poi messo in rete.

damigella stuprata

Il video della damigella stuprata

Nelle terribili immagini che i due testimoni, di e anni , hanno girato, si vedono delle scene brutali, di una violenza inaudita. In una di queste la ragazza si dimena per sfuggire ai due, che nel frattempo le strappano la biancheria di dosso e la costringono a gemere.

Il video è stato pubblicato sui social.

La terribile esperienza si è verificata lo scorso 8 giugno, e la polizia è riuscita a individuare i responsabili: un 19enne e un 21enne che non sono stati denunciati dalla vittima, che a quanto pare non voleva rovinare la festa di nozze ai due nubendi. Pare, infatti, che molto spesso le damigelle non si recano alla polizia per accusare le aggressioni perché non vogliono rovinare il giorno del matrimonio ai loro cari.

Damigella stuprata? È naouhn

Potrebbe sembrare assurdo anche solo da pensare, ma asserire che si è trattato di uno scherzo è un’affermazione seria. Ci riferiamo al naouhn – letteralmente “disturbare un matrimonio” -, ovvero un’antica usanza che fa parte della tradizione cinese. A cosa serve e cosa sta a significare? Stupire la sposa e lo sposo con delle sorprese il giorno del loro matrimonio. A quanto pare è una pratica diffusa, anche se oramai comincia a diventare anche molto pericolosa, visto che è evidente quanto alcuni non abbiano compreso a pieno che dovrebberro esserci regole e freni.

Negli ultimi anni, però, nel paese asiatico si sta diffondendo una moda pericolosa. E quando, e capita spesso, qualcuno esagera come in questo caso, è molto probabile che gli ospiti delle nozze giustifichino in qualche modo queste violenze considerandole delle consuetudini della tradizione cinese.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.