×

Danimarca: da ottobre via tutte le restrizioni anti-contagio

La Danimarca ha deciso di eliminare tutte le restrizioni anti-contagio a partire da ottobre. La decisione è arrivata dopo il calo dei contagi.

Danimarca

La Danimarca ha deciso di eliminare tutte le restrizioni anti-contagio a partire da ottobre. La decisione è arrivata dopo il calo dei contagi e il successo della campagna vaccinale e dell’applicazione Coronapass.

Danimarca: da ottobre niente restrizioni anti-Covid

La Danimarca ha deciso di revocare tutte le misure di contenimento anti-Covid a partire dal primo ottobre. Le discoteche apriranno a settembre e poi verrà tolto l’obbligo di tamponi per i ristoranti, mentre da ottobre verranno eliminate completamente anche le mascherine. Questi passi in avanti sono stati resi possibili dal costante calo dei contagi, oltre agli alti tassi di vaccinati e al buon funzionamento dell’applicazione Coronapass, obbligatoria per ristoranti, musei, parrucchieri e saloni di estetica.

La Danimarca, nella campagna vaccinale, si è distinta anche perché il premier Mette Fredriksen ha deciso di far immunizzare anche i ragazzi tra i 12 e i 15 anni, oltre alle donne in gravidanza, su base volontaria. Dal primo settembre saranno revocate le restrizioni per la movida notturna e l’obbligo di pass vaccinale o test negativo per i ristoranti e gli eventi culturali. Dal primo ottobre diranno addio anche al Coronapass.

Danimarca, via le restrizioni: maggiori libertà

In Danimarca, in realtà, già dalla scorsa primavera, i bambini erano tornati a scuola e c’era stato un via libera molto significativo per la ristorazione all’aperto. Tutto questo è accaduto in un periodo in cui gli altri Paesi erano in bilico tra lockdown, chiusure mirate e coprifuoco. La Danimarca aveva già iniziato a fare dei passi avanti molto importanti. Ad agosto, nonostante il numero dei contagi abbastanza alto, sono state annullate ulteriori restrizioni, come il numero massimo di passeggeri per il trasporto pubblico.

I test anti-Covid, che per andare a scuola in presenza dovevano essere due a settimana, sono passati dall’essere obbligatori all’essere una semplice raccomandazione.

Danimarca, via le restrizioni: il calo dei contagi

Nella gestione della pandemia ha aiutato molto la conformazione del Paese, scarsamente popolato e con poche grandi città oltre a Copenaghen, ovvero Odense, Aarhus e Aalborg. Ad inizio agosto, il bilancio delle infezioni era sotto la soglia dei 320mila casi, con poco più di 2.500 morti su una popolazione di meno di 6 milioni di abitanti. L’alto tasso di vaccinazioni è stato molto importante. Secondo i dati del The Local, a fine luglio il 60% degli over 16 danesi era completamente vaccinato. Oltre 3.700 danesi completamente vaccinati sono stati registrati come nuovi contagi, ovvero lo 0,12%. Sono state contagiate 17.532 persone che hanno ricevuto la prima dose, ovvero il 10,8% di tutte le infezioni.

Contents.media
Ultima ora