×

DANU presenta il nuovo singolo, “Kenshiro”: “Le storie finiscono, ma non deve mai sparire l’amore per sé”

Nell’intervista DANU, giovane cantautore toscano che vanta già oltre 1 milione di stream e più di 90.000 ascoltatori mensili, presenta il suo nuovo singolo.

Danu nuovo singolo Kenshiro

Il suo è un indie-pop subito orecchiabile. Lo ascolti una volta ed è già nella tua playlist. I numeri lo confermano: DANU ha ottenuto un grande successo con il singolo “È stato bello”, vantando oltre 1 milione di stream in pochi mesi, poi l’ingresso nelle playlist di Spotify più influenti come “Top Viral 50”, “Indie Italia”, “Generazione Z” e più di 90.000 ascoltatori mensili.

Ora presenta nell’intervista il suo nuovo singolo, “Kenshiro”, confida i suoi sogni, i dubbi sul futuro e racconta qualcosa in più di sé, svelando persino alcuni dei suoi prossimi progetti.

DANU presenta il nuovo singolo, “Kenshiro”

All’anagrafe è Daniele Nunziata, classe 1995, ma i fan lo conoscono come DANU. Due personalità solo all’apparenza: il giovane cantautore toscano è autentico e con le sue canzoni si mette a nudo, raccontando esperienze vissute e sensazioni che conserva nel cuore.

“Kenshiro”, il suo nuovo singolo, è un brano indie-pop in cui la produzione lo-fi si sposa a melodie pop, con cui l’artista fa trasparire sé stesso e le proprie emozioni.

Il brano, mixato e masterizzato da Jesse Germanò (Jedi Sound Studio) e distribuito da ADA Music, descrive gli stadi emotivi di una persona in seguito alla fine di una relazione sentimentale.

Il testo inizia con un ricordo, continua con l’ammissione di una colpa, l’insicurezza e i dubbi di non sapere che direzione prendere, per poi concludersi con un messaggio di speranza: è necessario “tuffarsi nel deserto”, metafora di una realtà che spaventa, di un ostacolo solo apparentemente insormontabile. Al contrario, dopo averlo superato, sarà possibile trovare “un fiore che nessuno ha mai scoperto”.

Spiegando come il progetto ha preso forma, DANU ha commentato: “Le mie canzoni più personali nascono molto tempo dopo la fine di quella storia importante che ho vissuto.

Voglio ricordare a chi ascolta che la fine di una relazione fa male, ma a un certo punto bisogna mettere da parte l’orgoglio e ammettere i propri errori. Al contempo, è necessario mettersi l’anima in pace e combattere contro i demoni che ci affliggono. Alla fine del deserto si trova sempre una rinascita, qualcosa di sorprendente. Nella canzone parlo di un fiore: se il deserto rappresenta per me il periodo che ho vissuto in seguito alla fine di quella relazione, il fiore simboleggia la musica, un’opportunità che ho avuto solo dopo quel periodo, quando ho iniziato a guardarmi dentro. Bisogna trarre sempre qualcosa di positivo da un accadimento negativo, per migliorare il proprio futuro”.

Danu nuovo singolo Kenshiro

”Kenshiro”, la metafora del combattente

La sua canzone è sinonimo di rinascita, con le sue parole esprime la voglia di rialzarsi dopo una caduta, la necessità di riprendere in mano la propria vita dopo un momento di profondo sconforto. DANU lo sa bene: con la fine di un rapporto importante e il dolore che quel vuoto ha lasciato, è cominciata la sua carriera musicale e ora non ha alcuna intenzione di fermarsi.

A proposito di “Kenshiro”, il cantautore dichiara: “Quando finisce una relazione importante, anche a distanza di mesi, continui a chiederti cos’hai fatto di sbagliato. “Avrei potuto fare di più?”. Siamo tutti combattenti, un po’ come Kenshiro. Ognuno deve combattere con i suoi demoni, per cercare di trovare l’equilibrio. Ci si assumono le responsabilità dei propri sbagli e si prova ad andare avanti, a guardare altrove e a stare “a galla in mare”. Le storie finiscono, l’amore finisce, ma non deve mai sparire la speranza e l’amore in sé stessi”.

Anche DANU in questo periodo della sua vita si sente un combattente? “Ascoltando il ritornello, quasi inevitabilmente ci si sofferma su quell’atteggiamento da “stronzo” di cui parlo. Eppure io non sono così. Ho scelto “Kenshiro”, eroe manga, perché tutti nel proprio quotidiano ci troviamo a combattere contro qualcosa. “Pieno di colpi nel petto”, recito nella canzone: così mi è tornata alla mente l’immagine di Kenshiro, il guerriero protagonista di un cartone animato (tratto da un fumetto) che guardavo quando ero un bambino. Lui ha 7 cicatrici sul petto: sono le stesse che ognuno di noi accumula in sé semplicemente vivendo. La causa può essere una delusione o la perdita di una persona cara. Tutti combattiamo contro qualcosa o qualcuno. Chi più chi meno, siamo tutti combattenti”, ha confidato.

Quindi ha aggiunto: “In un periodo così incerto, a causa del Covid e della guerra, a farmi paura è il futuro: il nostro domani appare solo come un grande dubbio. Chissà tutti noi giovani cosa ci troveremo a fare. In più ho scelto un lavoro per natura pieno di incertezze. I pensieri non mi mancano”. Tuttavia, ha precisato: “Se mi concerto sul presente, accantono i pensieri sul domani. Credo che vivendo bene il presente sarà migliore anche il futuro. Al contrario, concentrarmi principalmente sul futuro mi mette un po’ di ansia”.

Danu nuovo singolo Kenshiro

I prossimi progetti

Nato a Empoli nel 1995, il suo percorso artistico è un po’ atipico. Da sempre grande appassionato e ascoltatore di musica, inizia a scrivere e comporre circa tre anni fa, dopo essersi trasferito a Milano ed essersi laureato in Ingegneria del Suono al Sae Institute. Per DANU la musica è una valvola di sfogo che gli permette di esprimere i suoi stati d’animo. DANU non si identifica in un solo genere, ama spaziare e dimostrare di saper dare varietà al suo progetto artistico. Urgenza, necessità e spontaneità sono gli elementi essenziali dei suoi testi. La sua scrittura, infatti, è molto personale e autobiografica.

Nel 2020 pubblica i suoi primi singoli “Vieni fuori con me” e “La tua ultima poesia”. Nel 2021 pubblica i brani “Deliveroo” ed “È stato bello”, il brano che gli ha permesso di farsi notare e ampliare il suo pubblico, totalizzando più di un 1 milione di ascolti su Spotify in otto mesi. Nello stesso anno, pubblica il suo ultimo brano “Occhi rossi” in collaborazione con Still Charles, inserito nella playlist Sanguegiovane. Ora è entusiasta per l’uscita del nuovo singolo, “Kenshiro”, ma non mancano neppure i progetti futuri.

In particolare, ha svelato: Ho tanti brani pronti, sto perfezionando il prossimo singolo che uscirà presto: con le sue sonorità più estive, spero esploda nei mesi successivi. Sto limando le tante canzoni che ho nel cassetto per poi magari pubblicare un album. Finora sono sempre stato indipendente, devo valutare se proseguire come tale o propormi a un’etichetta. Appena l’album sarà quasi del tutto pronto, valuterà meglio la strada da imboccare. Spero che questi dubbi, se restare indipendente o scegliere un’etichetta, si risolvano presto, così poi potrò continuare a presentare le mie canzoni”.

Contents.media
Ultima ora