×

Decapitato giornalista americano in Siria

default featured image 3 1200x900 768x576
231704362-a078bb97-56f5-411b-801c-58afc51b6d49

Orribile fine per un giornalista quarantenne di Boston, James Foley. E’ stato decapitato in Siria dagli jihadisti sunniti. In un video, intitolato “Messaggio all’America” si vede il giornalista vestito con una tunica arancione, in ginocchio, e alle spalle un uomo con un abito completamente nero. Prima della decapitazione, scorrono nel video alcune scritte in arabo e in inglese. Tradotte, queste frasi sono rivolte a Barack Obama, in risposta ai raid aerei lanciati contro Israele nei giorni scorsi.

Lo stesso Foley, nel video, dichiara che i responsabili della sua atroce morte sono proprio Obama e gli Stati Uniti. Gli jihadisti minacciano di uccidere anche un altro reporter americano, disperso in Libia dall’Agosto del 2013.

Contents.media
Ultima ora