Deiulemar, arrestati gli armatori e sequestrati beni per 323 milioni - Notizie.it
Deiulemar, arrestati gli armatori e sequestrati beni per 323 milioni
Napoli

Deiulemar, arrestati gli armatori e sequestrati beni per 323 milioni

20120716-112256.jpg

Torre del Greco – La compagnia di navigazione Deiulemar è stata decapitata dei suoi vertici. La procura di Torre Annunziata ha emesso nove ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei fratelli Angelo, Pasquale e Micaela Della Gatta, Lucia Boccia, madre dei fratelli Della Gatta, per lei arresti domiciliari. Domiciliari anche per Giuseppe Lembo, manette per i figli Filippo, Leonardo e Maria Lugia Lembo. Arresti domiciliari per la vedova di Michele Iuliano. Galera, invece per Giovanna Iuliano, figlia del “Capitano”. Gli arrestati sono ritenuti responsabili bancarotta fraudolenta. Per tutti, i reati contestati sono quelli di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, truffa aggravata ai danni dello Stato, infedele dichiarazione dei redditi, riciclaggio e raccolta abusiva del risparmio. A dare esecuzione alle ordinanze di arresto sono stati i militari della Guardia di Finanza di Torre del Greco. Sequestrati, inoltre, beni per circa 323 milioni di euro, tra questi 10 motonavi. La Deiulemar ha raccolto, nel corso degli anni, denaro per circa 800 milioni di euro.

Esultano i tredicimila obbligazionisti anche se la strada per il recupero del denaro è ancora lunga. Si tratta, comunque, di una prima vittoria per quanti hanno investito tutti i loro risparmi nella Deiulemar.

1 Trackback & Pingback

  1. upnews.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche