×

Delitto di Caronia, la Procura chiede l’archiviazione: Viviana uccise Gioele e si gettò dal traliccio

Sipario sul delitto di Caronia, la Procura chiede l’archiviazione: Viviana uccise Gioele e si gettò dal traliccio, liberate le salme di madre e figlio

Viviana e Gioele

Cala il sipario procedurale sul delitto di Caronia, con la Procura che chiede l’archiviazione sulla scorta di uno storico che esclude un crimine da parte di soggetti terzi o addirittura di animali: Viviana uccise Gioele e si gettò dal traliccio dopo aver compiuto l’omicidio di suo figlio di 4 anni, probabilmente in preda a prostrazione e senza escludere un’alterazione comportamentale di natura farmacologica.

La ricostruzione della magistratura, che in merito avrebbe avanzato formale richiesta procedurale al Gip per archiviare il caso, mette suggello ad una linea interpretativa di quell’orribile fatto che aveva preso corpo già da un anno, ma che doveva essere certificata come si dice “per tabulas”, negli atti

Delitto di Caronia, la Procura chiede l’archiviazione per l’orrore dell’agosto 2020

E i fatti sono nella memoria collettiva dell’intero paese:  l’8 agosto 2020 la 41enne dj Viviana Parisi venne trovata morta nei boschi di Caronia, in Sicilia.

Qualche giorno dopo, il 19 agosto, fu scoperto in quello stesso bosco il cadaverino di Gioele, suo figlio. L’ipotesi iniziale che procedeva dalo scenario del duplice omicidio si era via via dimostrata infondata, tanto da spingere la Procura a chiedere, dopo quasi un anno di indagine, l’archiviazione del caso.  Il fascicolo originario procedeva per omicidio, sequestro di persona e omissioni di atti di ufficio, e proprio qualche giorno fa un pool di medici legali avevano avvalorato la tesi dell’omicidio-suicidio. 

La Procura chiede l’archiviazione per il delitto di Caronia: il ritrovamento e le indagini

Entrambi i corpi erano nell’area il cui centro ideale era costituito da un traliccio nel comune di Caronia, mentre l’auto di Viviana era stata trovata all’uscita di una galleria vicino Messina poco prima del ritrovamento dei corpi dei suoi due occupanti. Un lavorio degli investigatori sui testi aveva permesso di appurare che la donna aveva scavalcato il guardrail e si era avviata verso i boschi lungo la carreggiata. 

Delitto di Caronia, la Procura chiede l’archiviazione e restituisce i resti di Viviana e Gioele

Mentre sulla morte di Viviana i consulenti hanno potuto accertare come sia stata l’effetto della caduta dal traliccio nel caso dei resti di Gioele la causa empirca è sconosciuta, questo a causa del peggiore stato di conservazione dei medesimi anche a causa di animali selvatici che però, come supposto per qualche tempo, sono intervenuto solo dopo il decesso non ad innesco del medesimo. Secondo i media locali la Procura di Patti avrebbe anche “liberato” le salme di Viviana e Gioele, a cui potrà essere data degna sepoltura dopo un anno da quei fatti tremendi.

Contents.media
Ultima ora