×

Denise Pipitone, il pozzo della casa di Anna Corona non è sotto sequestro

Il pozzo della casa di Anna Corona, controllato dai Carabinieri dopo una segnalazione sul caso di Denise Pipitone, non è stato posto sotto sequestro.

Denise Pipitone

Il caso della scomparsa di Denise Pipitone è stato ufficialmente riaperto e nella giornata di mercoledì 5 maggio 2021 i carabinieri sono entrati a casa di Anna Corona, ex moglie del papà della bambina, per controllare.

Denise Pipitone: controllato pozzo in casa di Anna Corona

Nella giornata di ieri, 5 maggio, sono state effettuate delle indagini approfondite all’interno di quella che era la casa di Anna Corona, ex moglie del papà di Denise Pipitone. Si è parlato anche di ricerche di eventuali resti della bambina. Questo a seguito di una segnalazione in cui si è parlato di una botola e di un pozzo che non era mai stato controllato ai tempi della scomparsa della bambina. L’ipotesi alla base di queste ricerche era che Denise Pipitone sarebbe stata uccisa e il suo corpo nascosto in quella casa per tutti questi anni.

I carabinieri, dopo la segnalazione ricevuta, sono andati a controllare questo pozzo.

Denise Pipitone: novità sul caso

Quando i carabinieri sono andati a controllare il pozzo in casa di Anna Corona hanno notato che non era stata tolta l’acqua e questo ha fatto pensare che all’interno potessero esserci dei resti. Questa ipotesi è stata smentita a fine giornata, quando gli agenti sono usciti dall’abitazione senza mettere il luogo sotto sequestro.

Questo è un chiaro segno che, fino a prova contraria, all’interno della palazzina non è stato trovato nulla di particolarmente rilevante per le indagini. Sono nati ancora una volta nuovi dubbi. Prima di tutto non è chiaro per quale motivo in ben 17 anni non è mai stata controllata quella botola. Ci sono anche dei dubbi sulle indagini condotte sulla famiglia Corona. Il pm che inizialmente si era occupato del caso di Denise, durante la puntata di Chi l’ha visto, ha parlato di un trattamento “di grande rispetto” nei riguardi di Anna Corona e della sua famiglia. Questo fa pensare che le indagini non siano state fatte in modo approfondito.

Denise Pipitone: il ruolo di Anna Corona

Nella puntata di Storie Italiane sono state fatte diverse domande su questo “rispetto” ricevuto dalla famiglia di Anna Corona. Si è tornato a parlare del terribile muro di omertà, palese agli occhi di tutti, che fa pensare che ci sia qualcuno che sa molto di più ma che non ha mai parlato. Sono state fatte ascoltare due telefonate che hanno come protagonista Anna Corona. Si tratta di una telefonata con un uomo, in cui lei chiede a lui se ha visto i giornali e lo invita a non chiamarla, a non fare domande e non farsi proprio sentire, come se fosse al corrente di essere intercettata e avesse qualcosa da nascondere per tutelarsi. L’altra telefonata è ancora più inquietante, perché come sottofondo si sente la voce di una bambina che dice “pronto”, mentre Anna Corona risponde in modo molto seccato “stai zitta”. Il sospetto è che quella sia proprio la voce di Denise Pipitone.

Contents.media
Ultima ora