×

Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta sulla pista della nomade: “Bisogna trovarla”

L'avvocato della madre di Denise Pipitone è tornato a parlare della probabile pista nomade in relazione alla scomparsa della bambina nel 2004.

denise pipitone pista nomade

Continuano le indiscrezioni sulla cosiddetta “pista nomade” in merito alla scomparsa di Denise Pipitone. In un’intervista rilasciata a Mattino Cinque, l’avvocato della madre della bambina, Giacomo Frazzitta, ha infatti dichiarato che ora come ora è importante reperire la donna di etnia roma che compare all’interno di un video girato dalla guardia giurata Felice Grieco mentre è in compagnia di una bambina molto somigliante a Denise Pipitone.

Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta sulla pista della nomade

Durante la trasmissione televisiva, l’avvocato Frazzitta ha infatti dichiarato: “Non sappiamo se quella bambina, ormai adulta, che appare nel video di Felice Grieco realizzato il 18 ottobre 2004 sia Denise Pipitone, ma oggi è importante trovare la nomade che era con quel minore. Il video in questione sarebbe stato girato nello stesso periodo in cui la bambina – che nel filmato viene chiamata Danàs – è scomparsa da Mazara del Vallo.

Denise Pipitone, le ipotesi sulla pista nomade

Frazzitta ha poi aggiunto: “Possiamo trovare la donna rom. […] Se riuscissimo a trovare lei, potremmo toglierci il dubbio su quella bambina del video”. Il rinnovamento d’interesse sulla pista nomade arriva a pochi giorni dall’ispezione effettuata dalle forze dell’ordine nella casa di Anna Corona, ex moglie del padre naturale di Denise Pipitone.

Anna Corona è infatti la madre di Jessica Pulizzi, inizialmente accusata della scomparsa della sorellastra Denise e successivamente ritenuta innocente: “Io e la mia famiglia lo stiamo vivendo con un pessimo stato d’animo: ci troviamo in un processo mediatico che abbiamo già vissuto.

È stato molto faticoso riprendere una quotidianità ‘normale’. […] Non sto criticando gli inquirenti e la magistratura: dico solo che, faticosamente, abbiamo provato a riavere una vita quasi normale… che è ancora stata stravolta. Non lo ritengo giusto: siamo persone semplici”., ha detto Anna Corona in un’intervista”.

Denise Pipitone e la pista nomade: fiducia nelle indagini

Già qualche giorno prima, nel corso della trasmissione televisiva Italia Sì, l’avvocato Giacomo Frazzitta si era mostrato fiducioso in merito alla riaperture delle indagini da parte della Procura di Marsala: “Oggi c’è un passo importante nelle indagini. Stiamo lavorando su nuove intercettazioni che riteniamo estremamente importanti. Ne abbiamo rintracciate di nuove”.

Sulla questione del video girato a Milano, Frazzitta aveva poi aggiunto: “Quello che stanno facendo i nostri consulenti è un lavoro complementare a quello che la Procura sta svolgendo nella segretezza dell’inchiesta. Le piste sono state battute tutte fin dall’inizio, ma ci sono tanti punti ancora opachi, come la bambina avvistata a Milano il 18 ottobre 2004. Fa piacere l’interessamento del web e di milioni di italiani su questa storia”.

Contents.media
Ultima ora