×

Denise Pipitone, la lettera del nuovo testimone parla di Claudio Corona

Nuovo testimone nel caso di Denise Pipitone. In una lettera firmata ha parlato di Claudio Corona, fratello di Anna.

Denise Pipitone

Nel caso della scomparsa di Denise Pipitone c’è un nuovo testimone. L’uomo ha inviato una lettera firmata agli inquirenti in cui ha svelato di avere delle informazioni che possono essere utili per le indagini. Nella lettera parla di Claudio Corona, fratello di Anna.

Denise Pipitone, nuovo testimone parla di Claudio Corona

Emergono nuovi dettagli sul caso della scomparsa di Denise Pipitone. Da quando il caso è stato riaperto con nuove indagini, si sono fatti avanti alcuni testimoni che hanno dichiarato di avere delle informazioni utili. Un nuovo testimone ha inviato una lettera firmata agli inquirenti, in cui ha svelato di avere informazioni che possono chiarire la scomparsa della bambina. Nella lettera, questa persona, parla di un altro membro della famiglia, che fino ad ora non era mai entrato nelle indagini e che risulta estraneo ai fatti.

Si tratta di Claudio Corona, fratello di Anna, ex moglie di Pietro Pulizzi, il papà di Denise Pipitone.

Denise Pipitone, una nuova lettera firmata

Io voglio la verità su Denise” ha scritto il nuovo testimone nella lettera che è stata resa pubblica da Milo Infante, nella trasmissione “Ore 14“, in onda su Rai2. La lettera è al vaglio degli inquirenti della Procura di Marsala. Il nuovo testimone non è anonimo, ma ha firmato la lettera, e chiede di essere ascoltato dagli inquirenti per svelare tutto ciò che sa su questa terribile vicenda.

Vuole parlare di Claudio Corona, sottolineando di non voler diventare un collaboratore di giustizia. “Non sono un collaboratore di giustizia e mai lo sarò. Ho frequentato molto Claudio Corona ma ripeto non sarò mai un collaboratore di giustizia” ha scritto. “Ho tante cose da dire per tutelare me e la mia famiglia e forse finalmente scoprire la verità su qualche informazione su Denise. Io voglio la verità su Denise. Donne e bambini non si toccano” ha aggiunto nella lettera.

Denise Pipitone: informazioni sulla famiglia Corona

Le frasi scritte nella lettera riportano ad una testimonianza ottenuta da “Chi l’ha visto?“, che parlava sempre di Claudio Corona e della sorella Anna. “I Corona io li ho conosciuti da vicino, ho avuto modo di conoscerli per un lungo periodo, ho lavorato con loro, parlo di lavoro sporco non lavoro pulito, a Mazara quasi tutti temono queste persone avendo traffici illeciti, queste persone si difendono tra di loro” aveva dichiarato il testimone, di cui non si conosce l’identità. Aveva spiegato che la famiglia Corona era solita incontrare malavitosi e che “godeva di protezione“. Claudio Corona, però, ha respinto ogni accusa, sottolineando che non c’è nessun motivo per avere paura della loro famiglia. Nella lettera sono presenti elementi molto importanti per le indagini, che per il momento non sono stati resi pubblici.

Contents.media
Ultima ora