×

Denise Pipitone, la madre Piera Maggio: “Non sapevo stessero cercando un cadavere”

Nel corso della puntata “Ore 14” in onda su Rai2, la mamma di Denise Pipitone, Piera Maggio, ha commentato gli accertamenti condotti dalle forze dell’ordine.

Piera Maggio
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Nel corso del programma Ore 14 in onda su Rai2, Piera Maggio è intervenuta per manifestare la propria opinione e i propri sentimenti in merito ai recenti accertamenti condotti per ritrovare sua figlia Denise, scomparsa da Mazzara del Vallo il 1° settembre 2004.

Denise Pipitone, la madre Piera Maggio: “Non sapevo stessero cercando un cadavere”

Le forze dell’ordine stanno effettuando alcuni importanti accertamenti presso l’appartamento in cui, all’epoca della scomparsa di Denise Pipitone, viveva Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi, padre naturale della bambina e attuale compagno di Piera Maggio.

A proposito delle verifiche condotte da carabinieri e vigili del fuoco, si è espressa la madre stessa di Denise che, partecipando al programma Ore 14 trasmesso su Rai 2, ha dichiarato quanto segue: “Sono scioccata: ho saputo questa notizia dai giornali.

Non sapevo nulla di questo accertamento: so che gli accertamenti devono essere fatti ma non immaginavo che si parlasse di un cadavere di Denise. Avrei voluto un minimo di delicatezza e avrei voluto che mi fosse stata data notizia di questo accertamento attraverso il mio legale”.

Intanto, i vigili del fuoco si stanno occupando di eseguire perlustrazioni e controlli non soltanto all’interno della vecchia abitazione di Anna Corona ma stanno passando al vaglio il palazzo nel suo complesso, il garage e anche un pozzo situato nella zona antistante l’appartamento.

Denise Pipitone: l’indignazione di Piera Maggio e dell’avvocato Frattizza

La singolare vicenda denunciata da Piera Maggio è stata commentata anche dal legale della donna, Giacomo Frattizza, che ha precisato: “Tutto questo non è giusto. Qual è la delicatezza nei confronti di una madre? Cosa mi hanno dimostrato? Che parlano con me attraverso i giornalisti?”.

Nel corso della sua ultima apparizione televisiva a Ora 14, inoltre, Piera Maggio, accompagnata e sostenuta dall’avvocato Frattizza, ha voluto lanciare un significativo appello volto a ribadire la necessità di preservare la riservatezza di indaginicome quelle che caratterizzano le ricerche per il ritrovamento di Denise. La donna, infatti, ha annunciato: “Ho sempre detto che fino a prova contraria Denise va cercata: se mi dimostrano il contrario, mi fermo ma devono dimostrarmelo e non devono dirmelo attraverso i giornali”.

Denise Pipitone, le accuse pronunciate dall’avvocato Giacomo Frattizza

Infine, prima di lasciare lo studio del programma televisivo targato Rai insieme a Piera Maggio, l’avvocato Giacomo Frattizza ha deciso di rivolgere pesanti critiche e accuse in relazione all’attuale svolgimento delle indagini che accompagnano il caso di Denis Pipitone, sottolineando: “Ho grande stima nei confronti del procuratore Pantaleo, capo della procura di Marsala, che è persona riservatissima e che ha grande attenzione per le indagini ma qualcuno ha traditola riservatezza del procuratore”.

Contents.media
Ultima ora