×

Denise Pipitone, sit-in contro l’archiviazione: “Rapimento non si può cancellare”

A Roma si è tenuto un sit-in per protestare contro l'archiviazione del caso della piccola Denise Pipitone, scomparsa 17 anni fa a Mazara del Vallo.

Piera Maggio

A Roma si è tenuto un sit-in per protestare contro l’archiviazione del caso della piccola Denise Pipitone, scomparsa 17 anni fa a Mazara del Vallo. 

Denise Pipitone, sit-in contro l’archiviazione del caso

Centinaia di persone si sono unite a Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise Pipitone, per protestare contro l’archiviazione del caso della scomparsa della bambina, avvenuta 17 anni fa a Mazara del Vallo.

Il 23 novembre è prevista l’udienza davanti al Gip sulla richiesta della Procura di Marsala di archiviazione delle nuove indagini.Mia figlia è la bambina di tutta Italia. E questo è evidente. Durante questi lunghi 17 anni, è stata amata come se fosse stata la figlia di tutto il popolo. Tutte queste persone stanno manifestando una vicinanza a me, alla mia piccola e alla mia famiglia incredibile oggi. Sono molto grata di tutto questo supporto.

Essere qui oggi a questo sit-in significa agire per fare in modo che Denise, una bimba che allora aveva solo 4 anni, non venga dimenticata” ha dichiarato Piera Maggio

Denise Pipitone, sit-in contro l’archiviazione: presente anche Pietro Orlandi

Alla manifestazione di Roma era presente anche Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, scomparsa il 22 giugno 1983 a 15 anni. Ha voluto raggiungere Piera Maggio per abbracciarla. Ha risposto insieme a lei alle domande dei giornalisti sul caso di Denise.

Denise non è sparita nel nulla, non mi piace quando si dice così. Lei come mia sorella Emanuela è stata presa e portata via. Il caso di Denise non è un allontanamento volontario, non è una scomparsa, è un rapimento. La giustizia non può ignorare un rapimento e un reato del genere non si può archiviare” ha spiegato a Fanpage.it. Piera Maggio è d’accordo con la dichiarazione di Pietro Orlandi. “Sai come la pensa e sai cosa credo che sia successo a mia figlia, ma devo rispettare quello che la giustizia ha momentaneamente rilevato” ha dichiarato. 

Denise Pipitone: la richiesta di archiviazione

Gli avvocati di Piera Maggio hanno depositato la richiesta di opposizione all’archiviazione delle nuove indagini. La ragazza avrebbe 21 anni oggi e anche se la famiglia ha diffuso le immagini di come potrebbe essere, per il momento nulla è stato costruito con certezza riguardo il giorno della scomparsa. Le indagini si erano concentrate su Anna Corona, ex compagna di Piero Pulizzi, e Giuseppe Della Chiave, nipote di Battista, testimone sordomuto che aveva raccontato di aver visto la bambina. 

Contents.media
Ultima ora