Depeche mode: primi ospiti al Collisioni festival 2018
Depeche mode: primi ospiti al Collisioni festival 2018
Concerti

Depeche mode: primi ospiti al Collisioni festival 2018

depeche mode
depeche mode

I Depeche Mode sarnno i primi ospiti al "Collisioni Festival" del 2018

I Depeche Mode sbarcano nuovamente in Piemonte, dopo la doppia data di Torino. Questa volta li vedremo ospiti ufficiali del Collisioni Festival. Che, come ogni anno, si terrà a Barolo, tra le suggestive colline delle Langhe. L’appuntamento è previsto per il 2 luglio, in quella che sarà l’unica data estiva italiana del tour Global Spirit.

Depeche Mode

Nel corso di questi anni i Depeche Mode hanno saputo regalarci emozioni impareggiabili. Non a caso, parliamo di una delle band che ha riscosso maggiore successo nel panorama musicale internazionale. L’attività dei Depeche Mode è iniziata negli anni ’80 e ha proseguito indefessa per quasi 40 anni. Tra concerti e album il gruppo composto da Gahan, Fletcher e Gore sembra davvero non conoscere battute d’arresto. Si parla di ben oltre 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, cifre che battono ogni record. Perché tra rock, musica elettronica, pop e new wave la band ha sempre saputo rimanere al passo coi tempi.

Dando sempre vita a qualcosa di unico nel suo genere e mai monotono o ripetitivo. Sperimentazioni continue e capaci di soddisfare il pubblico nel corso delle generazioni. E siamo sicuri che il 2018 sarà un altro di successi per l’intramontabile band di Basildon.

Collisioni festival

Un biennio, quello tra il 2017 e il 2018, pieno di novità e sorprese, dettate soprattutto da un tour spettacolare, il Global Spirit Tour, che ha promosso il quattordicesimo album in studio della band. I successi si sono susseguiti uno dopo l’altro dal 5 maggio 2017: le performance dei Depeche Mode hanno solcato i paesi del mondo intero, dal Nord America all’Europa per poi tornare in Sud America. Si parla di quasi ben 100 concerti live, ai quali si è accompagnato uno strepitoso record per le vendite dell’album Spirit. E l’occasione di rivederli in un luogo incantevole, come le Langhe Piemontesi, contribuirà di certo ad accrescere la magia di un’esperienza unica e di certo irripetibile.

Sono infatti passati 10 anni da quando un gruppo di giovani ragazzi piemontesi diede vita ad un progetto che ebbe una risonanza incredibile nella storia degli eventi in Italia e in Europa.

Un sogno che inizialmente sembrava qualcosa di irrealizzabile, una pura utopia. E che ora, invece, diventa l’occasione per accogliere star della musica mondiale. L’evento non era nato con nessuna pretesa musicale, artistica o letteraria: un momento di ritrovo per unire insieme tutte queste discipline. E per regalare ai giovani di tutto il mondo un’opportunità di incontro e di condivisione di idee, opinioni ed esperienze. Il festival piemontese ha coniato un nuovo modo di vivere la cultura musicale: è il cosiddetto “Agrirock”, esperienza che coniuga la bellezza e l’incanto dell’atmosfera rurale con concerti di risonanza mondiale. E quale modo migliore per festeggiare l’edizione decennale se non con grandi artisti quali i Depeche Mode?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*