×

Di Maio: “Dopo Pasqua riapriremo l’ambasciata italiana a Kiev”

Dopo l'analisi di sicurezza sul terreno ed un coordinamento con gli alleati Luigi Di Maio spiega: “Dopo Pasqua riapriremo l’ambasciata italiana a Kiev”

Il ministro Luigi Di Maio

Luigi Di Maio ha ascoltato le valutazioni degli organismi preporti ed ha annunciato: “Dopo Pasqua riapriremo l’ambasciata italiana a Kiev”. Come riportato dal Corriere della Sera il ministro degli Esteri conferma la “possibilità” che aveva già illustrato nei giorni scorsi alla Nato ma che abbisognava ancora di una serie di valutazioni di sicurezza specifiche. 

Di Maio vuole riportare l’ambasciata a Kiev

Ad ogni modo in queste ore Di Maio ha confermato: “Dopo Pasqua riaprirà l’ambasciata italiana a Kiev”. Aria di ritorno dunque per l’ambasciatore Pier Francesco Zazo. L’annuncio sarebbe giunto a margine di una riunione al ministero degli Esteri con il quale il titolare della Farnesina avrebbe dato disco verde al ritorno dei nostri diplomatici nella capitale dell’Ucraina. Di Maio lo avrebbe fatto all’insegna di una funzionalità tecnica di quei ritorno in sede, sottolineando che “bisogna far prevalere la diplomazia per la pace”

La rappresentanza italiana ora è a Leopoli

Ma dove si trova l’ambasciata italiana a Kiev in questi giorni?  In queste settimane di guerra la rappresentanza italiana è attiva a Leopoli. Qualche giorno fa, quando la possibilità era solo ventilata, Di Maio aveva detto: “Questo presuppone un’analisi di sicurezza sul terreno, che stiamo facendo, e un coordinamento con tutti i nostri partner e alleati per poterlo fare non dico tutti insieme nello stesso momento, ma di aderire a una iniziativa che riporta le sedi diplomatiche a Kiev”. 

Contents.media
Ultima ora