Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Di Maio dichiara: “Ho fatto lavori umili, non mi vergogno”
Politica

Di Maio dichiara: “Ho fatto lavori umili, non mi vergogno”

di maio

Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, ha raccontato di aver fatto in passato il muratore presso dei cantieri

Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni, ha affermato che, in passato ha fatto lavori umili come il muratore presso dei cantieri. Ha aggiunto di non provare alcuna vergogna per questo. Ha poi affermato che un voto al Pd sarebbe sprecato, perché ci sarà un testa a testa tra il Movimento 5 Stelle ed il centrodestra. Ma Berlusconi, Salvini e la Meloni non farebbero altro che litigare.

Di Maio Mattino 5

Luigi Di Maio, esponente pentastellato candidato premier alle prossime elezioni, è stato ospite a Mattino Cinque. All’interno del programma di Canale 5, il grillino ha confessato di essere partito dal basso, spingendosi a svolgere umili lavori. Ha dichiarato: “Mio padre aveva e ha un’azienda di edilizia, ho passato l’estate sui cantieri facendo il muratore, non me ne vergogno”. Il leader del Movimento 5 Stelle ha poi voluto parlare dei programmi del Movimento 5 Stelle. E, soprattutto, ribattere ai suoi oppositori e avversari.

Ha affermato: “La flat tax credo sia incostituzionale, non è una tassa che ci permette di poter aggirare i dettati costituzionali. Se gli altri partiti vogliono, noi parliamo con tutti, l’abbassamento delle tasse ce l’hanno tutti nel programma, si tratta di stabilire la ricetta”.
Successivamente si è concentrato sul segretario del Pd ed ex premier Matteo Renzi. Secondo lui, un voto per il Pd sarebbe sprecato. Questo perché Matteo Renzi, nei sondaggi, ha uno svantaggio del 20%. Quindi, oramai si tratta di un testa a testa tra il Movimento 5 Stelle e il centrodestra. Ma quest’ultimo, al suo interno, non è tranquillo, non sarebbe nella situazione ideale. Questo perché Berlusconi, Meloni e Salvini che non farebbero altro che
litigare.
Per Ultimo, Luigi Di Maio ha risposto a Vittorio Sgarbi. Il critico d’arte da più giorni non perde occasioni per attaccarlo e offenderlo. Ultimamente, Vittorio Sgarbi ha diffuso un video in cui paragona Luigi Di Maio ad un lassativo.

Il grillino ha affermato che “per sfidarmi si è paracadutato nel mio collegio, a Pomigliano D’Arco, nonostante non c’entri niente con la mia terra. Chiedo ai miei concittadini di offrire un buon caffè e tanti sorrisi a questo signore che sparge odio contro di me”.

di maio

Boldrini

L’ipotesi di un Luigi Di Maio presidente del Consiglio preoccupa. O, almeno, preoccupa Laura Boldrini, presidente della Camera e candidata con Liberi e Uguali. Ha infatti affermato: “Di Maio premier mi preoccuperebbe.
Io credo che il Presidente del Consiglio debba essere una persona adeguata, di esperienza e con solide base per guidare il Paese del G7, nell’epoca della globalizzazione”.
Soltanto ieri, sempre su questa linea, aveva affermato che Di Battista non ha titolo per esprimersi sul tema dell’estrema destra.
Questo perché ha detto che fascismo e antifascismo sono categorie superate. Anzi, è andato oltre definendoli come stupidaggini e sciocchezze. Evidentemente, secondo Laura Boldrini, Di Battista non ha nessuna consapevolezza dell’argomento e dunque nessun titolo per dare pagelle ad altri. Quindi, anche nel suo caso, c’è una chiara mancanza di rudimenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche