×

Dichiarazioni choc contro l’aborto del leghista Pillon

Dichiarazioni shock di Pillon a "La Stampa". Il senatore si è detto convinto che entro Natale si otterrà l'approvazione alddl per l'affido condiviso.

default featured image 3 1200x900 768x576

“Impediremo alle donne di poter abortire. Fosse per me, vorrei matrimoni indissolubili e abrogherei anche le unioni civili”.
Dichiarazioni sconvolgenti quelle del leghista Simone Pillon, rilasciate al quotidiano nazionale “La Stampa”. Dichiarazioni che non possono, e non devono, passare inosservate e che hanno ovviamente scatenato risposte anche violente.

Il senatore si è comunque detto convinto che entro Natale riuscirà ad ottenere l’approvazione del suo ddl per l’affido condiviso. Il suo obiettivo inoltre sarebbe quello di abolire gli assegni di mantenimento ed obbligare i genitori ad un affido condiviso, oltre che pagare figure come i mediatori familiari.

Scioccanti dichiarazioni del leghista Pillon

Non è la prima volta che il senatore leghista e neocatecumenale Simone Pillon usa toni forti nei confronti di un tema, molto caro alla frangia leghista dell’attuale governo, quale quello della famiglia.

Questa volta, il senatore si è espresso in merito ad aborto, matrimonio e divorzio, raccontando a quotidiano “La Stampa” la sua visione della famiglia in termini assai distanti da quelli predominanti oggi.

“Mi piacerebbe introdurre in Italia il convenant marriage” ha dichiarato Pillon, “una forma di matrimonio indissolubile sul modello americano”. In altri termini, vorrebbe introdurre un sistema che vieti il divorzio, un istituto giuridico in vigore in Italia dal 1970 sostenuto dalla volontà popolare italiana (come ben dimostra il referendum abrogrativo del 1974).

Non solo, Pillon si è espresso in termini sconvolgenti anche a proposito di un altro tema estremamente dibattuto, quale l’aborto. Il sentore infatti ha parlato di come vorrebbe “convincere ogni donna” a non ricorrere all’interruzione di gravidanza, ricorrendo addirittura all’utilizzo di ingenti somme di denaro. E se questo ancora non dovesse bastare, “glielo impediremo”, ha dichiarato.

Gli avvertimenti contro il ddl sull’affido condiviso

Il ddl che il senatore vorrebbe far entrare in vigore entro dicembre non ha mancato di sollevare numerose perplessità. Secondo Linda Laura Sabbadini, ricercatrice di statistica, esso conterrebbe un’evidente volontà di riportare il Paese indietro di 50 anni su temi chiave oggi quali aborto, divorzio e violenze domestiche.
L’obiettivo infatti è quello di tornare al matrimonio indissolubile, penalizzando quelle persone (frequentemente donne, ma non solo) che subiscono quotidianamente violenze all’interno delle mura di casa, e portando ad un inasprimento dei conflitti tra i separati in casa. “A rimetterci saranno soprattutto i bambini” ha ricordato la ricercatrice, che ha invitato caldamente a non votare questa legge.

Pillon anche contro i diritti lgbt

Non sono mancati anche gli attacchi del senatore Pillon contro le persone lgbt. Il leghista infatti ha sostenuto anche che per lui “il matrimonio tra persone dello stesso sesso non esiste. Fosse per me abolirei anche le unioni civili”.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paul Droogo
16 Settembre 2018 20:27

Per intanto è già stato raggiunto un grande successo: l’aver buttato i PD, LUE e simili fuori dal Governo.
Ma per quanto grande, tale successo on deve essere considerato definitivo: 7alla prossima occasione devono anche essere buttati fuori dal Parlamento.
L’affondo paritetico serve egregiamente anche a questo. Salvini ne è consapevole ed appoggia Pillon. I 5S ne sono consapevoli e non vogliono cedere alla Lega il monopolio dell’azione. Per questo qualche emendamento, qualche miglioramento, se lo devono pure far passare: Per non lasciare a Pillon ed alla Lega il monopolio del merito.

ted
30 Settembre 2018 00:32

Neutralizzate questo malato mentale khomeinista!!! Per costui è urgente un Tso al fine di metterlo nella condizione di NON nuocere all’Umanità con le sue stronzate medievali!!!…


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora